**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

14.7.2015

Giraffe a rischio!

Allarme per le giraffe. Secondo un recente studio negli ultimi 15 anni le diverse specie del mammifero africano (il più alto al mondo) si sono ridotte del 40%: nel 1999 gli esemplari di giraffa erano 140mila, oggi sono 80mila. Una «tragedia dimenticata» secondo gli esperti che denunciano la necessità di nuove politiche di salvaguardia.
«La gente ama le giraffe ma considera scontata la loro esistenza - dice al «Times», direttore della Giraffe Conservation Foundation - Si pensa che il loto stato di salute sia ottimale e che si trovino un po' ovunque in Africa ma non è così». Le cause che stanno portando alla drastica riduzione degli esemplari di giraffa sono molteplici e, come altre specie, vanno dal bracconaggio alla distruzione degli habitat naturali causata dall'uomo. Non a caso la maggior parte degli esemplari di giraffa vive in riserve e parchi naturali. Marini - In Tanzania ad esempio si crede che il midollo osseo e il cervello di questi animali sia in grado di curare l'Aids. Così testa ed ossa delle giraffe vengono e venduti a prezzi molto elevati». Ma non solo. Le giraffe vengono anche uccise per essere mangiate dai bracconieri di elefanti nella Repubblica democratica del Congo. «La carne di giraffa è dolce e popolare, non sono difficili da uccidere e forniscono cibo per molto tempo».
L'ultima verifica è stata fatta nel 2010 e le giraffe non erano considerate, nel loro complesso, in pericolo. Gli esperti della Giraffe Foundation sperano in una svolta nelle politiche di conservazione.

10.7.2015

Il mio gatto è strano

"Buongiorno dott.ssa Giussani, le scrivo in quanto il mio gatto di 5 anni da circa un mese assume dei comportamenti un pò strani: mi sale in grembo e comincia ad "impastare" con le zampe sul mio petto e a fare le fusa e quindi comincia ad emettere strani miagolii. Non si era mai comportato cosi prima, da cosa può dipendere? A volte ho l'impressione che siano atteggiamenti sessuali, sono un pò preoccupata. Grazie per la risposta. Roberta. La parola alla dott. Sabrina Giussani
Medico Veterinario Esperto in Comportamento Animale"
Buongiorno Loredana e buongiorno a tutti gli ascoltatori. La mail inviata dalla Signora Roberta è molto interessante. La maggior parte dei gatti muove le mani in modo alternato come se facesse la pasta mentre emette le fusa. Questo comportamento è caratteristico dei gattini: il movimento delle mani sulla mammella favorisce l'uscita del latte durante la poppata. Numerosi gatti in età adulta “fanno la pasta” quando sono stati separati precocemente dalla mamma, oppure hanno ricevuto ridotte cure materne. Quando la relazione con il proprietario è molto stretta, il piccolo felino, durante i momenti d'intimità, emette le fusa e “impasta”. Il comportamento può durare per minuti e, a volte, porta il gatto a “succhiare” la cute dell'essere umano o i tessuti dei nostri abiti. Le emozioni provate dall'animale sono legate alla gioia e al piacere. Dalla descrizione dell'ascoltatrice, il micio sembra gestire con difficoltà le oscillazioni emotive. Quando le emozioni salgono troppo o troppo velocemente, afferra gli
indumenti della proprietaria con i denti e il comportamento si trasforma in un'avance di tipo sessuale. È opportuno ricordare che nonostante la sterilizzazione in giovane età, una ghiandola posta vicino al rene continua a secernere ormoni maschili. Ecco perché gli atteggiamenti tipici dell'accoppiamento sono mantenuti e possono essere realizzati anche dai gatti sterilizzati. castrati. Consiglio di realizzare una visita comportamentale presso un Medico Veterinario Esperto in Comportamento animale poiché secondo la mia esperienza, l'atteggiamento descritto può essere legato alla presenza di un disagio psichico, come per esempio lo stato ansioso, o di una malattia organica. Arrivederci alla prossima settimana, un saluto a tutti."

9.7.2015

Ciotola d'acqua fuori dai negozi!

Siete gestori di un bar, di un ristorante oppure di un negozio in generale? E allora attenzione perché questo magazine è per voi.
Sì perché se durante l'estate le raccomandazioni e le campagne animaliste antiabbandono fortunatamente si moltiplicano, non si pensa mai ad un'azione molto semplice e a costo zero per aiutare gli animali di passaggio: una ciotola piena d'acqua all'esterno del vostro locale per i nostri amici a quattrozampe.
E' un'azione amorevole molto semplice, non costa niente e può aiutare moltissimo durante un'estate molto calda come questa. In fondo la lotta la randagismo comincia da qui: togliendo i cartelli “vietato ai cani” e abbeverando gli animali di passaggio.
E allora subito una ciotola dissetante per Fido, vi sentirete più freschi anche voi ed E' tutto.

8.7.2015

I cani “pensionati” e la loro casa di riposo

Insieme ai cani sappiamo che invecchiano anche i padroni, che molto spesso non sono più in grado di accudire i loro amici a quattro zampe.
Per questa ragione un gruppo di volontarie del Maryland, in Usa, ha fondato una struttura che si occupa di accogliere proprio le bestiole che i loro padroni non sono più in grado di tenere in casa.
Sher Polvinale, la direttrice del rifugio per cani «in pensione», e il suo team riescono a prendersi cura di circa 25 cani contemporaneamente, assicurandosi che trascorrano i loro ultimi giorni felici e in un ambiente amorevole. «Accogliamo cani anziani, che provengono dai canili ma anche da privati. Li accudiamo nell'ultima fase della loro vita, assicurandoci che sia tranquilla e con tutte le cure necessarie».
I cani accuditi spesso sono malati, molti di loro hanno problemi di incontinenza, patologie cardiache e respiratorie, alcuni non sono più in grado di camminare e hanno bisogno di una sedia a rotelle su misura.
Molti hanno bisogno di cure, anche molto costose, che vengono finanziate grazie alle donazioni. Sher si occupa di tutto ed è sempre pronta a far fronte a ogni necessità dei suoi ospiti a quattro zampe, con l'aiuto di alcune volontarie che ormai sono diventate persone di famiglia.
Salutiamo i nostri vecchietti
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.