**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

22.4.2018

Animali e stelle illuminati

Sapevate che animali e stelle se osservati con una termocamera ad infrarossi si illuminano? Partendo da questo presupposto, i droni notturni potrebbero essere usati per fermare le attività dei bracconieri salvando le vite di molti animali, strumenti dotati della tecnologia NASA usata per studiare le stelle invisibili all'occhio nudo e le galassie. Un sistema professionale che combina i droni volanti con la termografia a infrarossi e un software di intelligenza artificiale nato dalla collaborazione tra astronomi e ecologisti. Droni sensibili al calore che potrebbero scovare i rinoceronti, ma anche i bracconieri che li cacciano al buio. Un software programmato dai ricercatori della John Moore University di Liverpool, insieme ad alcuni esperti degli zoo del Regno Unito, «Con le termo-camere ad infrarossi, possiamo vedere facilmente gli animali come risultato del loro calore corporeo, giorno o notte, e anche quando sono camuffati nel loro ambiente naturale - spiega la Clara Burke, dottoressa e ricercatrice di questo progetto -. Gli animali e gli esseri umani nella metratura termica “si illuminano” allo stesso modo delle stelle e delle galassie nello spazio siamo stati in grado di combinare le competenze tecniche degli astronomi con le conoscenze degli ecologi per sviluppare un sistema adatto a trovare automaticamente gli animali o i bracconieri».
Intanto gli astro-ecologisti effettueranno ulteriori ricerche in Malesia, per scovare gli oranghi, e in Messico, per le scimmie ragno, senza dimenticare il Brasile e i suoi delfini di fiume.
Volete vedere animali illuminati come stelle? www.prontofido.net

21.4.2018

Non vedente umiliato nel Liceo

Oggi qui al Magazine degli animali vi presento Gabriele Pittalis, cieco da quando era bambino, un giorno si presenta ad una scuola per informarsi su un corso d'informatica per disabili e racconta «Ero con il mio cane, si chiama Pasta ed è la mia guida per tutti gli spostamenti. Ma quel giorno il vicepreside di quella scuola mi ha imposto di portare il cane fuori perchè i suoi peli potevano provocare allergie agli studenti. Pasta è sottoposta a continui controlli ed è dotata di un tesserino sanitario. Può entrare ovunque. E, aggiunge chi fa del male al mio labrador è come se lo facesse a me, anzi è persino più grave». Tutto questo è successo ad Alghero dove esiste un regolamento comunale che vieta l'ingresso di cani e gatti negli istituti scolastici. Ma per il cane-guida di un cieco quel divieto non può valere. «È stata l'umiliazione più grande che abbia mai subito, per di più nella mia città. Racconta Gabriele Peggio ancora, in una scuola, dove la sensibilità e il rispetto verso le persone disabili e quelle meno fortunate dovrebbe essere una lezione da seguire a memoria.
Il caso, comunque, non è chiuso, il presidente della sezione di Sassari dell'Unione italiana ciechi, ha già scritto al Provveditorato agli studi, al ministro dell'Istruzione e alla Regione. «Impedirmi di stare in un luogo pubblico col cane - dice Gabriele - è come rubare la stampella a una persona senza una gamba. Chi avrebbe il coraggio di farlo?».


15.4.2018

Le fusa del gatto: un massaggio per l'anima

Sapevate che Beethoven e Mozart, si sono spesso ispirati ai suoni della natura? Però c'è un suono che ci attira e ci può aiutare: le felici e soporifere fusa del gatto.
La Cat Protection League, una delle più importanti organizzazioni animaliste internazionali, avrebbe infatti trovato l'antidoto perfetto alla tristezza. «Sedersi con in braccio un gatto che fa le fusa, al termine di una giornata, è un vero e proprio massaggio per l'anima - assicura Beth Skillings, veterinaria della Cat Protection. Forse perché il rassicurante ronzio è generalmente associato alla calma e alla comunicazione “dolce”, o forse perché la frequenza della vibrazione è all'interno di una gamma che può stimolare la guarigione».
In realtà il mistero più grande è come i gatti producano questo suono per noi così rilassante. Nessuna parte del corpo del gatto, tranne una non meglio specificata “oscillazione neurale” del cervello, è stata direttamente collegata alle fusa. E' stato suggerito da alcuni studiosi che il rumore possa essere prodotto da spasmi dei muscoli della laringe, che a loro volta consentono alla glottide di aprirsi e chiudersi, facendo vibrare l'aria nel momento in cui l'animale respira. Nel marzo 2011 sono state registrate le fusa più forti mai udite: attualmente Guinness dei Primati, il gatto Smokey di Pitsford ha raggiunto il record di 67,7 decibel, ben 14 volte più forti della media.

14.4.2018

No condom per animali

In America la nuova campagna pro-sterilizzazione di cani e gatti passa attraverso la promozione di “falsi” condom per animali su Internet, e del sito “Petcondom.org” parla ormai tutta la comunità web
In pratica, la San Francisco Society for the Prevention of Cruelty to Animals ha dato vita a un sito web “civetta” pubblicizzato sul web, dal quale sembrerebbe possibile acquistare profilattici per cani e gatti. Salvo poi, dopo aver cliccato sulle istruzioni per saperne di più, vedersi recapitare il messaggio «Ma andiamo, l'unica soluzione per non avere cucciolate indesiderate è la sterilizzazione».
Insomma bacchettano subito chi pensa di poter far utilizzare preservativi al proprio cane o gatto piuttosto che ricorrere alla sterilizzazione, unico metodo efficace contro il randagismo e le cucciolate non programmate, che espongono al rischio di abbandoni.
Siete d'accordo? È tutto per oggi
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655656657658659660661662663664665666667668669670671672673674675676677678679

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.