**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

24.6.2014

Processo per Green Hill

Lo avevano promesso due anni fa, dopo aver ottenuto il sequestro giudiziario dei beagle: Green Hill, l'allevamento che a Montichiari, in provincia di Brescia, ospitava cani destinati alle sperimentazioni scientifiche, è chiuso. E non solo al Tribunale di Brescia è iniziato il processo contro i gestori dell'allevamento, direttore e veterinario.
Ad annunciarlo è Gianluca Felicetti, presidente della Lega anti vivisezione: «C'era bisogno di aiuto per liberare i beagle da Green Hill. E ci siamo riusciti. Poi ci saremmo dovuti liberare di Green Hill. Dal marzo scorso l'allevamento per la vivisezione di Montichiari non può più riaprire grazie alla battaglia per far inserire nel Decreto Legislativo il divieto di questo tipo di attività».
Gli imputati sono i cogestori e rappresentanti della «Green Hill 2001 srl», della «Marshall Bioresources» e della «Marshall Farms Group»; rispettivamente direttore e veterinario dell'allevamento. Secondo l'accusa, «con più azioni esecutive e senza necessità» hanno privato privando i 2.639 cani beagle detenuti «dei loro pattern comportamentali» (ovvero di tutte le attività vitali e insopprimibili di ogni specie)», sottoponendoli a comportamenti «insopportabili per le loro caratteristiche etologiche», detenuti in un «ambiente inadeguato ad esprimere i comportamenti etologici propri della loro specie», sottoponendoli a paura, ansia, stereotipie, tanto da causare nei cani uno «stress cronico» cagionato «con il solo fine di abbattere i costi di impresa». E ancora, segnala la Lav riferendosi ai documenti d'indagine, invece di usare i microchip indolori, veniva utilizzata la tatuatura con aghi, « tagliavano le unghie fino alla base con rottura dei vasi sanguigni connessi alle radici delle unghie medesime».
Questo processo sarà un bella prova anche per misurare la fiducia nelle istituzioni che hanno fatto e stanno facendo, solo il loro dovere. E avere una sentenza che possa far chiudere le altre Green Hill di tutti i tipi, ancora in mano al potere oscurantista e dittatoriale della vivisezione.

23.6.2014

Va in calore e diventa cattiva

Il mio cane non è castrato e quando va in calore diventa cattivo (ci ringhia contro e se noi cerchiamo di avvicnarci o toccarlo ci mostra i denti) volevo sapere i prezzi visto che ho chiesto ad un veterinario e mi ha detto 270 euro e sinceramente per me è eccessivo... Risponde il dottor E.Minetti medico veterinario a Milano.
Buongiorno, non ho idea su cosa lei basi il suo giudizio negativo su una prestazione chirurgica fatta con tutti i crismi delle buone pratiche veterinarie.
Le assicuro che la chirurgia è cosa seria e molto complessa e non può nè deve essere mai ridotta al semplice costo.
Il chirurgo si assume sempre e comunque dei rischi e deve avere le giuste attrezzature e le competenze per affrontare ogni imprevisto che è indipendente dalla sua perizia e può sempre capitare, con investimenti altissimi in studio ed in strumentazioni che a noi veterinari nessuno ci regala.
Inoltre i costi della chirurgia sono variabili e da riferirsi anche alle indagini preoperatorie necessarie, al peso del cane per l'anestesia, alle difficolte operative (il suo cane per esempio è aggressivo).
Credo sia come preventivo di massima quindi onesto soprattutto se ben motivato, giustificato e spiegato prima nei dettagli.
Io comunque non andrei mai da un medico che si pubblicizza su groupon per spuntare uno sconto rischiando la pelle del mio cane.
Comunque, poichè ognuno è libero di fare e dire ciò che vuole, lei ha anche il diritto di chiedere preventivi altrove, magari verificando se le cose poi stanno i piedi e sono comparabili perchè la qualità vera costa e la pelle è una sola.
Saluti Dr Emanuele Minetti - Milano

20.6.2014

Ha solo 45 giorni: che faccio?

Oggi rispondiamo a domenico che ci scrive perché ha ricevuto in regalo un cucciolo di 45gg e ci chiede alcuni consigli sulla corretta alimentazione, educazione, vaccinazione etc.. Risponde Daniela Lisi:
"Caro Domenico, purtroppo la prima cosa che ho da dire non ti farà piacere, perché un cane di 45gg non può assolutamente essere adottato.
Un cucciolo ha bisogno di restare con la mamma fino ad almeno 2 mesi e mezzo, questo perché in quel periodo, molto importante per la sua formazione, la mamma insegna al cucciolo una quantità infinita di cose.
Il piccolo purtroppo ha ormai perso diverse informazioni importanti che non riuscirà a recuperare senza il tuo aiuto. Queste informazioni sono necessarie per la formazione del suo carattere, in modo che cresca equilibrato e sereno. Per far si che questo accada occorre contattare un educatore cinofilo che ti darà le informazioni necessarie per crescere al meglio il cucciolo. Ti dirà qual'è il modo migliore di comportarsi con lui e come potergli trasmettere le informazioni di cui ha bisogno.
In merito alle domande sull'alimentazione e le vaccinazioni è necessario che contatti un veterinario. Quello che posso anticiparti è che un cucciolo di 1 mese e mezzo ha bisogno di mangiare diverse volte al giorno e lo stesso vale per i suoi bisogni, tenendo conto del fatto che subito dopo i pasti il piccolo avrà sicuramente bisogno di sporcare.
Comunque domenico, oltre a dirti che avere un cucciolo è davvero impegnativo e metterà di sicuro alla prova la tua pazienza, avrei un sacco di informazioni da fornitrti ma il tempo non basta, contattare un educatore cinofilo è sicuramente la soluzione giusta. Sul sito www.ficss.it potrai trovare i migliori.
Di certo c'è che un cane ti riempie la vita. Goditi questa esperienza".

19.6.2014

«Non si lascia indietro nessuno»

«Non si lascia indietro nessuno». È una delle regole dei militari che fa riferimento ai compagni di battaglia feriti sul campo. E questo vale anche per i cani.
Almeno così la pensa il sergente Julian McDonald che ha deciso di adottare Laika, un eroina a quattrozampe che è rimasta ferita quattro volte durante il suo servizio in Afghanistan: quando hanno iniziato a volare i proiettili, lei non ha attaccato il nemico salvando così la vita di McDonald, e il resto della squadra. Purtroppo il suo gesto eroico le è costato caro e i medici le hanno dovuto amputare la zampa anteriore destra.
Alcuni avevano sconsigliato il sergente di adottare Laika ritenendola potenzialmente aggressiva per poter tornare alla vita da “civile”. «Mi ha salvato la vita e per questo sono ancora qui. Ora voglio salvare la sua vita - racconta il sergente McDonald in un video realizzato da National Geographic - Lei è incredibile con i miei figli piccoli. Tutti gli animali imparano ad adattarsi all'ambiente in cui si trovano e a sopravvivere. Spero che più cani militari possano essere adottati. Proprio come noi meritano di andare in pensione»
Siete d'accordo? È tutto per oggi
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.