**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

2.10.2013

Grasso e' bello?

Uno studio recente ha permesso agli esperti di tracciare il profilo dell'animale domestico extra-large. Si tratta di un sedentario costretto, a causa dei troppi impegni dei padroni, della loro pigrizia o della loro indifferenza a una vita da appartamento con scarse uscite ai giardini.
I cani nutriti in maniera casalinga o mista, poi sono quelli più colpiti dal fenomeno rispetto a quelli che mangiano solo cibo industriale, mentre per i gatti è vero il contrario.
Molti proprietari ignorano il problema: in Italia meno del 50% degli animali viene pesato. Il dato è più o meno in linea con quello europeo dove il tasso di sovrappeso e obesità tra gli animali domestici varia tra il 25 e il 45%.
Questo trend non fa troppo sperare in un cambiamento di rotta.

1.10.2013

Salviamo le api

“Se vuoi salvare le api pianta un fiore.” Questo è il consiglio di Greenpeace che, attraverso la campagna Salviamo le api, cerca di sensibilizzare alla tutela di questi importantissimi insetti. Sì perché le api insieme a farfalle e alle mosche permettono il processo naturale di impollinazione e senza questi insetti impollinatori, molti esseri umani e animali avrebbero difficoltà a trovare il cibo per la loro sopravvivenza, ma non è tutto: “delle 100 colture da cui dipende il 90% della produzione mondiale di cibo, 71 sono legate al lavoro di impollinazione delle api”.
Per aiutare le api si possono fare cose molto semplici come coltivare alcune piante: borragine, aneto, rosmarino, timo, coriandolo, e anche creare delle piccole ma preziose “Aree salva-api che permettano a questi piccoli animali di trovare cibo e rifugio. Non servono un orto o un giardino, bastano anche un balcone o il davanzale della propria finestra. Greenpeace ha anche diffuso cinque importanti consigli per agire contro il rischio di un irreparabile declino degli insetti impollinatori.
Per informazioni e per firmare la petizione: www.salviamoleapi.org,

30.9.2013

Rapporto cane - neonato

Oggi qui al magazine degli animali parliamo alle famiglie con neonati.Ci spiega tutto il dottor Emanuele Minetti medico veterinario a Milano.
“L'Ordinanza appena riportata in vigore dal ministero della Salute infatti tutela principalmente l'incolumità nei luoghi pubblici, ma può poco negli ambienti domestici e proprio per questo il provvedimento ministeriale batte il tasto della prevenzione e dell'educazione insistendo su due concetti:
1- la responsabilità civile e penale del proprietario/detentore;
2- la necessità di acquisire una educazione al rapporto con il cane, un rapporto che non può essere lasciato all'improvvisazione».
E' necessario per noi veterinari che il ministro della Salute valuti la predisposizione di linee guida per le famiglie con gestanti e con neonati in arrivo, affinché già nei corsi pre-parto e fin dalle dimissioni dal parto, alle famiglie vengano date indicazioni fondamentali per la prevenzione delle aggressioni dei cani.
I nostri esperti in medicina comportamentale invitano a riflettere sulle statistiche riguardanti le vittime neonatali, le più esposte a gravi conseguenze. L'errore che si commette fatalmente sempre è quello di trascurare le relazioni socio-familiari del cane, che all'arrivo di un nuovo nato, si modificano.
D'altro canto il contributo psico-fisico del rapporto con un pet durante l'età evolutiva è molto importante per i bambini, e bastano pochi accorgimenti per avviare una relazione proficua e sicura con il cane. Data la diffusione di cani nelle famiglie italiane è il momento di analizzare le statistiche prendendo atto che i casi si verificano dove è mancata la prevenzione. “

27.9.2013

La mia Arianna graffia i muri

Oggi rispondiamo a Carla che ci scrive perché Arianna, il suo Border Collie di 5 anni, quando rimane sola in casa graffia i muri. Specifichiamo che Arianna però non rimane completamente sola ma con Birillo, suo fratello acquisito. Risponde Daniela Lisi:
Cara Carla, ti anticipo subito che il problema non è risolvibile in questo minuto e mezzo ma occorre che un educatore cinofilo venga a casa tua a conoscere Arianna e capire da dove scaturisce il suo malessere. Perché graffiare il muro è un evidente segno di malessere del cane.
Mi mancano alcune informazione per capire bene cosa sta succedendo, come ad esempio: da quanto tempo emette questo comportamento? Da cucciola lo faceva? Qual è il rapporto con Birillo?
I motivi per cui Arianna graffia il muro possono essere diversi:
Primo: la noia. Anche se dubito visto che mi scrivi che le fai fare molto movimento e lunghe passeggiate;
Secondo: ansia da separazione… però il cane è già adulto, prima l'ha mai fatto?
Terzo: paura. C'è forse qualcosa che ultimamente l'ha spaventata e che quando tu non sei in casa le si ripropone?
Insomma.. come vedi è per me difficile darti una soluzione. Possono però consigliarti di usare un piccolo trucchetto per essere preparata alle domande che un eventuale educatore cinofilo ti farà. Quando esci di casa metti una videocamera che registri quello che il cane fa prima di iniziare a graffiare il muro.
E' molto importante conoscere i comportamenti che emette prima, per trovare una soluzione al problema.
Mi dispiace non poterti essere d'aiuto, ti consiglio però di consultare il sito www.ficss.it per trovare educatore cinofilo vicino casa.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.