**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

26.3.2013

Nuovi studi sulla castrazione

Oggi qui al magazine degli animali parliamo di un nuovo studio sulla castrazione: pare che potrebbe creare problemi alla salute dei cani aumentando il rischio di sviluppare alcuni tipi di cancro e malattie alle articolazioni. Lo studio, condotto sui golden retriever, è stato pubblicato sulla rivista PLoS ONE da parte della University of California. Gli scienziati hanno esaminato i registri sanitari di 759 esemplari di questa razza scoprendo un tasso doppio di displasia all'anca fra i cani che erano stati castrati prima di compiere un anno.
Secondo Benjamin Hart e il suo gruppo, l'associazione fra castrazione e rischi per la salute del cane resta complessa: ad esempio, la maggiore incidenza di malattie alle articolazioni fra i cani castrati molto preso è probabilmente una combinazione dell'effetto di questa pratica sulla crescita del giovane cane e dell'aumento di peso che normalmente si verifica nei cani castrati.
Gli studi comunque continuano e noi vi terremo informati. Ed è tutto

25.3.2013

Il mio gatto si lecca troppo

Stefania ci ha scritto perché il suo gatto di 8 anni quando arriva la primavera si lecca insistentemente il pelo e lo stacca a ciuffi. Potrebbe essere stress? C'è un rimedio per curarlo? Risponde il dottor Emanuele Minetti medico veterinario a Milano in via Monteceneri 64.
"Se il prurito si presenta regolarmente e stagionalmente è possibile che non sia quello che viene definito "stress" (in modo non molto corretto) ma che sia invece una forma di allergia stagionale. Voglio in questa occasione sottolineare che come la primavera è l'inizio di una stagione di allergie per noi uomini (con molti sintomi diversi possibili, dalle riniti, alle congiuntiviti, alle dermatiti...) lo è anche per i nostri animali domestici, in particolare per il cane, il cavallo ed il gatto.
Quindi è facile che il suo gatto sia diventato "atopico vero" negli anni, ed in presenza di un determinato polline (od altro, cosa da indagare) manifesti un intenso prurito che lo porta a leccarsi con foga ed a autotrumatizzarsi.
Sparita la causa sparisce il sintomo prurito e lui torna normale.
Sarebbe pertanto meglio rivolgersi ad un veterinario che si occupa di dermatologia e sottoporre l'animale ad esami per le allergie, oggi molto validi ed utili per mettere a punto una vera terapia mirata con la desensibilizzazione. Cari saluti"

22.3.2013

Fido e i bambini

Daniela Lisi risponde ad una mail arrivata al nostro sito:
"Ieri ci ha scritto una mamma di nome Gabriella che si occupa del sito www.unamamma.it. Gabriella ha appena inserito nel suo sito una specie di vademecum dei bambini nei confronti dei cani chiedendo a me un piccolo aiuto.
Questo mi ha dato lo spunto per far sapere anche a voi queste piccole regole:
· Non avvicinarsi mai ad un cane legato
· Non infilare mai le mani nel recinto di un cane
· Non disturbare mai il cane mentre sta mangiando, mentre ha un gioco o qualcosa di appetitoso vicino a lui o ancora, mentre dorme.
· Chiedere sempre prima al padrone se si può accarezzare il cane e prima di farlo farsi sempre annusare la mano tenendola bassa sotto al suo naso
· Accarezzarlo sul tronco del corpo, non sulla testa e non toccare le orecchie
· Non guardare mai il cane direttamente negli occhi perché lo potrebbe prendere come un atto di sfida.
· Allontanarsi molto lentamente se il cane dovesse iniziare a ringhiare o ad abbaiare."

21.3.2013

Padri che accudiscono i figli

Un team di ricercatori delle Università di Bath e di Sheffield ha scoperto perché tra le popolazioni di alcune specie di animali è il padre, e non la madre, a prendersi cura dei piccoli.
Pare che il capovolgimento dei ruoli sia provocato da uno squilibrio nei numeri dei maschi e delle femmine di uno stesso gruppo: quando le femmine sono poche o in minoranza, i maschi si occupando dei figli.
Il ribaltamento delle funzioni è stato rilevato in animali come i cavallucci marini del genere Hippocampus e in alcune specie di uccelli, in cui la femmina produce le uova e ad accudirle sono i maschi.
La ricerca svela un mistero che per secoli ha acceso il dibattito tra scienziati, in particolare tra biologi evoluzionisti. Lo studio è il primo a sostenere che il ribaltamento dei ruoli sia condizionato dall'ambiente sociale in cui questi animali vivono. Si tratta di contesti in cui le femmine sono in minoranza e lasciano i maschi ad occuparsi della prole, cogliendo così l'occasione di accoppiarsi con altri partner e contribuendo alla sopravvivenza della specie, senza affaticarsi e sprecare energie in eccesso nelle attività di accudimento.
Hanno inventato il femminismo.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.