**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

22.9.2018

La storia di Silla

Oggi qui al Magazine degli animali vi racconto una storia che sembra tratta da un romanzo. Preparate i fazzoletti ed andiamo in Turchia dove Silla, una cagnolona di nove mesi, viene rapita mentre il suo proprietario era al lavoro. Nel disperato tentativo di riavere il suo amato animale, il suo proprietario ha offerto una ricompensa di 2.000 lire turche. Una ricompensa che ha reso nota la storia di Silla rendendo complicato ai ladri di vendere il cane che hanno così deciso di abbandonarlo.
E qui iniziano i problemi per Silla che viene attaccata da un branco di cani randagi e viene ferita alla gamba sinistra. Ma Silla dimostra una grande intelligenza e si presenta, zoppicante e visibilmente affaticata in un ospedale nella provincia settentrionale di Amasya. Un video, filmato dalle telecamere di sicurezza, mostra il momento del suo arrivo con alcuni infermieri che la guardano stupefatti.
I medici l'hanno subito medicata e hanno contattato il suo proprietario che ringraziati i medici per le cure è tornato a casa con Silla felice di averla ritrovata sana e salva.

16.9.2018

Oklahoma: sorpresa al supermercato

In un negozio dell'Oklahoma avevano esposto il biglietto “gli animali al guinzaglio sono ben accetti all'interno delle corsie” e così Robin Morris ha preso il regolamento alla lettera.
Probabilmente il direttore della catena del supermercato intendeva esclusivamente l'accesso ai cani, e invece il cow boy Robin Morris, è entrato nel negozio insieme al suo amato cavallo.
Le cose sono andate così: l'uomo è entrato nel negozio chiedendo se poteva far entrare il suo cavallo anziano, che in un primo momento aspettava fuori. Quando gli è stato dato il via libera, Robin ha cominciato a passeggiare tranquillamente tra le corsie e il cavallo non ha mostrato nessun segno di agitazione o insofferenza.
I due hanno una bellissima amicizia e le foto dell'avvenimento più unico che raro sono state postate su Facebook diventando subito virali, è possibile che dopo questa curiosa esperienza la coppia torni nel locale a fare altri acquisti.
E noi vi terremo informati

15.9.2018

Stati Uniti: vietato mangiare carne di cane e gatto

C'è una nuova legge negli Stati Uniti che recita così: “Vietato mangiare carne di cane e gatto”. Proprio così, la camera ha passato questa legge che dovrà essere approvata al Senato e che vieterà la macellazione di cani e gatti per il consumo umano negli Stati Uniti. Da non credere ma anche se rara, si tratta di una crudele pratica che è ancora legale in 44 stati dell'Unione.
Questa misura bipartisan è stata presentata da due parlamentari della Florida, il repubblicano Vern Buchanan e il democratico Alcee Hastings. Il testo della «Dog and Cat Meal Trade Prohibition Act before Congress» come dicevamo prevede il divieto assoluto di uccidere, trasportare, comprare o donare carne di cane e gatto destinata ad arrivare nella tavola degli americani.
La multa in caso di violazione è di circa 5000 dollari. «Cani e gatti sono fonte di amore e compagnia per milioni di persone; per questo non dovrebbero essere macellati e venduti come cibo», ha detto il repubblicano Buchanan. Meglio tardi che mai

9.9.2018

Islanda: stop caccia alle balene

La controversa caccia alle balene in Islanda finalmente è giunta alla fine dopo il calo dei profitti che ha portato alla chiusura dell'industria locale. Lo ha detto l'International Fund for Animal Welfare. Solo sei balene sono state catturate a giugno e nessuna a luglio. Si tratta del numero più basso da quando l'Islanda ha ripreso la caccia alle balene nel 2003.
Il capo della compagnia di baleniere ha confermato che la caccia è cessata e ha dichiarato: “Abbiamo bisogno di andare molto più lontano dalla costa rispetto a prima, quindi abbiamo bisogno di più personale, il che aumenta i costi”. Ricordiamo che l'Islanda, insieme alla Norvegia, sfida apertamente il divieto della caccia alle balene da parte delle autorità internazionali.
La pratica ha attirato l'attenzione di Unione Europea e Stati Uniti, che nel 2014 hanno minacciato l'Islanda di sanzioni economiche.
Ma non è tutto: Hvalur, compagnia islandese di caccia alle balene, ha attirato le ire degli ambientalisti quando è stata accusata di aver ucciso una rara balena blu. In realtà l'esemplare si è rivelato essere un ibrido tra una balenottera azzurra e una balenottera comune, forse ancora più raro delle balene blu, ma per cui non ci sono leggi che ne impediscono la caccia.
Vi terremo informati.
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655656657658659660661662663664665666667668669670671672673674675676677678679

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.