**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

21.9.2012

Un secondo cane?

Oggi rispondiamo a Sara che ci scrive perche' vorrebbe prendere un altro cane per far compagnia al suo meticcio di 4 anni. Ci chiede se le cose cambieranno e qualche consiglio sulla razza da acquistare. Risponde Daniela Lisi
Cara Sara, molti spesso dicono che avere un cane o averne due sia lo stesso, in verita' non e' cosi'. Avere un cane e'un impegno e una responsabilita' grande, averne due raddoppia l'impegno ma soprattutto la responsabilita'.
Con questo non voglio scoraggiarti nell'adottare un altro cane ma solo farti capire che le cose un po'cambieranno.
Un punto a tuo favore e' di sicuro che i tuoi orari di lavoro e quelli del tuo fidanzato combaciano alla perfezione per fare in modo che i cani non restino a lungo soli e questo di sicuro aiuta sia te che i cani per una tranquilla gestione.. chiamiamola familiare..
Mi hai scritto che hai un giardino, privilegio enorme per i piccoli che potranno correre e giocare durante la vostra assenza. Ricordati pero', che avere un giardino non vuol dire che i cani non debbano uscire per la passeggiata quotidiana. Socializzare con i propri simili, sentire nuovi odori e vedere posti nuovi e' un aspetto importantissimo, soprattutto per il futuro cane che a quanto ho capito sara' un cucciolo.
Mi chiedi anche consigli sull'acquisto del cucciolo.. il primo consiglio e' di non comprarlo ma di andare al canile, ci sono moltissimi cani sia adulti che cuccioli che cercano una casa, il secondo e' che visto che il tuo meticcio e' di taglia piccola magari un compagno di taglia piccola o media sarebbe l'ideale.

20.9.2012

La vaccinazione per micio

Oggi parliamo della vaccinazione per il nostro amico gatto. Ce ne parla il Dottor Emanuele Minetti,
Medico Veterinario e vice Presidente dell'ANMVI:
"Bisogna sensibilizzare i proprietari sull'importanza di una prevenzione sempre più mirata e personalizzata e rafforzare il ruolo del Medico Veterinario come referente unico e insostituibile della salute animale.
Non tutti gli animali sono uguali, quindi è importante oggi scegliere un protocollo vaccinale adeguato alle esigenze del singolo animale e del suo proprietario.
Lo stile di vita di un soggetto che vive isolato in casa e quello di un animale che ha contatti frequenti in esterni con altri gatti sono infatti molto diversi ed espongono in modo differente ai rischi di malattia.
La scelta della protezione più indicata per ciascun gatto si deve quindi basare sui seguenti fattori: stile di vita, ambiente (urbano, misto o rurale), età, stato generale di salute, persone che convivono e loro eventuali problematiche. Non esiste un unico protocollo da seguire ma livelli diversi di protezione. I gatti che vivono strettamente in caso possono essere vaccinati ad intervalli anche di 2-3 anni ma ciò non significa che non debbano annualmente almeno ricevere una visita veterinaria poichè per prevenzione non si parla solo di profilassi. Ricordiamo inoltre l'importanza nei confronti dei parassiti esterni i quali possono essere un problema sia per la salute del gatto sia per l'ambiente ove convivano con l'uomo o altri animali.
Emanuele Minetti
Milano

19.9.2012

No alla Caccia

Oggi si parla di caccia, perché è stato dato di nuovo “via libera” al massacro: animali uccisi, escursionisti impallinati, campagne e boschi invasi da caricature di Rambo in mimetica, ma c'è una grande novità: gli italiani sono sempre più stanchi della caccia e determinati a difendersi dall'arroganza e dalla violenza dei cacciatori”. Invece di tutelare e gestire responsabilmente la fauna, gli amministratori si affannano a garantire in ogni modo "il diritto di strage". Ma tutta questa arroganza ci costa cara. In materia venatoria, l'Italia ha già incassato parecchie sentenze sfavorevoli della Corte di Giustizia europea per l'ostinata deregulation delle Regioni. Tutto ciò nonostante gli appelli, non solo di animalisti e di ambientalisti, per ottenere almeno un rinvio a causa della siccità estiva e della conseguente distruzione di preziosissimi habitat, “A maggior ragione dunque – dichiara l'ex ministro Brambilla– dobbiamo far sentire la nostra voce. La voce di chi vuole tutelare il diritto degli animali a vivere, il dritto delle persone a godersi in pace la natura, il diritto dei proprietari a non far entrare questi "Rambo in pensione” a fare stragi sui propri fondi”.

18.9.2012

Ecco la scimmia con la faccia da uomo

Avete già sentito parlare della nuova specie di scimmia con la faccia da uomo? Oggi cerchiamo di saperne di più: lei si chiama Lesula e vive nelle foreste del Congo ma il suo nome scientifico Cercopithecus lomamiensis, ed è la seconda nuova specie di scimmia africana scoperta negli ultimi 28 anni. È stata individuata da due ricercatori americani, che la videro per la prima volta nel 2007 in cattività a casa di un insegnante nella città di Opala nella Repubblica Democratica del Congo.
Era un esemplare giovane, che somigliava alle scimmie dalla faccia di gufo ma la sua colorazione era diversa dalle altre specie note. Tre anni dopo, gli autori dello studio hanno scoperto un'altra Lesula allo stato selvatico, determinando così le sue caratteristiche genetiche e facendo osservazioni sul suo comportamento. Ed ecco i risultati: Lesula sembra avere un carattere tranquillo e socievole, alta circa cinquanta centimetri vive in un'area di circa 10.000 chilometri quadrati in una foresta inesplorata al centro del Congo. Sebbene il suo habitat sia poco abitato la specie è minacciata dai cacciatori locali. «La sfida per la conservazione nel Congo è intervenire prima che la perdita diventi definitiva perché Le specie che vivono in piccole aree territoriali come Lesula - possono diventare da vulnerabili a seriamente minacciate nel giro di pochi anni».
Noi facciamo il tifo per lesula
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.