**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

30.3.2012

Libri e video

Oggi rispondiamo a Valerio che ci chiede quali sono i libri più interessanti e corretti da leggere per avere delle informazioni complete sul mondo canino. Valerio ha una femmina di pastore tedesco di 8 mesi. Risponde Daniela Lisi educatrice cinofila.
Caro Valerio, come sempre sono contenta di sapere che ci sono persone che hanno voglia di avvicinarsi al mondo cinofilo e cercare di capire ed interpretare i segnali che il nostro cane ci manda oltre che imparare a comunicare in modo corretto con lui.
I libri da leggere sono svariati... tra questi il primo che consiglio è:
- DIZIONARIO BILINGUE – italiano/cane – cane/italiano di ROBERTO MARCHESINI
- L'UOMO CHE SUSSURRAVA AI CANI di GRAEME SIMS
- L'INTESA CON IL CANE: I SEGNALI CALMANTI di TURID RUGAS
- LO STRESS NEL CANE di CLARISSA VON NAGEL
Diciamo che questi sono i primi e fondamentali libri per chi vuole avvicinarsi al mondo cinofilo. Dopodiché ci sono altre letture molto interessanti da poter affrontare dopo aver acquisito un pò più conoscenza sul tema.
Valerio mi parlava anche di un corso di educazione da scaricare da internet... io sinceramente non sono per questo tipo di approccio, per il semplice fatto che ogni cane ha una propria individualità che va gestita diversamente da cane a cane... insomma.. la cosa migliore è rivolgersi ad un educatore cinofilo in carne ed ossa che oltre ad insegnarvi le regole base: seduto, terra etc.. etc.. vi aiuterà ad instaurare un rapporto di fiducia e rispetto reciproco.
Per avere la lista di questi primi libri scrivete a prontofido@prontofido.net

29.3.2012

Tempo di vaccinazioni

E' tempo di vaccinazione: abbiamo in collegamento il Medico Veterinario Dott. Emanuele Minetti
Vice presidente dell'ANMVI:
“In questo periodo dell'anno i nostri cani e gatti devono essere accuditi con più attenzione del solito. Infatti in corrispondenza della bella stagione nascono esigenze diverse, ed anche se esse sono sempre le medesime di anno in anno, è bene ricordarle. Il primo problema è la gestione e profilassi delle cosidette malattie trasmesse da vettori.
Fra esse ricordiamo la Filariosi cardiopolmonare, trasmessa dalle zanzare, e presente soprattutto nelle regioni pianeggianti del nord Italia che, pur essendo da anni sotto controllo medico-veterinario, bisogna sempre prevenire con le consuete terapie da modulare soggetto per soggetto, sotto prescrizione veterinaria.
Un'altra delle malattie da vettore emergente è la Leishmaniosi, trasmessa dai papatacci, diffusa in particolare in tutte le zone del sud Italia ma ormai che si sta presentando in molte zone del Nord.
Usare adeguati prodotti repellenti ed antiparassitari aiuta molto nella gestione di tale patologia, così come per altre importanti malattie veicolate dalle zecche. Trovare sulla base del rischio epidemiologico i prodotti più adatti sarà compito del medico veterinario curante in accordo con il proprietario dell'animale.
Non esiste una unica ricetta adatta a tutti i cani e gatti: esiste sempre e comunque una assoluta personalizzazione dei protocolli.
Questo ovviamente vale anche per le vaccinazioni che devono essere gestite come un vero e proprio "abito su misura" ed il veterinario in questi casi si comporta come un "sarto" nel confezionare ciò che realmente è utile all'animale in visita”.
La prossima settimana parleremo della vaccinazione del gatto.

28.3.2012

Il delfino? Un gran romanticone

I delfini sono belli da vedere e sono amici dell'uomo da sempre, ma adesso sappiamo che sono anche degli inguaribili romantici. Pensate che per conquistare una compagna si presentano all'appuntamento con un bouquet di alghe così come ha dimostrato una ricerca compiuta in Amazzonia da un'equipe britannica e pubblicata dalla rivista Nature.
Gli studiosi hanno scelto 6.000 gruppi di delfini che vicono nella foresta pluviale di Mamiraua, tra questi sono stati isolati 221 gruppi in cui almeno un esemplare portava in bocca una specie di mazzo di alghe o dei ramoscelli per persuadere la femmina all'accoppiamento.
Insomma a quanto pare i mammiferi marinai sono sempre più simili all'uomo. All'uomo galante però che ormai è invia di estinzione.

27.3.2012

Animali dormiglioni

Visto che siamo nell'ora della siesta(o quasi) qui al Magazine oggi parliamo degli animali dormiglioni, ossia: ghiri, marmotte e pipistrelli che dormono anche per sei mesi di fila.
Il premio però per il sonno più originale spetta alle rondini che addirittura dormono in aria , mentre volano a diecimila metri di altezza. Mentre i capodogli sono capaci di fare dei sonnellini ristoratori a mille metri di profondità.
Il gatto di casa dorme per il 90% del tempo mentre il gatto randagio dorme ben poco visto che deve andare a caccia per mangiare.
Ma gli animali più dormiglioni in assoluto sono quelli che vanno in letargo, come pipistrelli, ghiri e marmotte che abbassano il consumo del motore per superare la brutta stagione. Si va dai 2-3 mesi nel Mediterraneo ai 6 mesi nel Nord Europa.
La luce poi conta moltissimo per gli uccelli che migrano a Nord per avere più ore di sole, più tempo per accudire i piccoli e quindi più possibilità di sopravvivenza.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.