**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

23.3.2012

Cucciolo o adulto?

Oggi rispondiamo a Rita che vorrebbe adottare un cane e ha bisogno del nostro aiuto. Non avendone mai avuto uno vuole sapere se potrebbe avere difficoltà con un cane di taglia media, quale razza potrebbe essere migliore per lei ed infine se prendere un cucciolo o un cane già adulto.
Cara Rita, prima di tutto volevo dirti BRAVA! Purtroppo ci sono ancora molte persone che decidono di prendere un cane senza porsi alcuna domanda sulla gestione che comporta l'animale e molto spesso quando si parla di razze non ci si documenta su quale potrebbe essere quella giusta per noi.
La tua paura per la gestione di un cane di taglia media è del tutto normale ma non pensare che prenderne uno di taglia piccola sia differente , anzi a maggior ragione se hai intenzione di tenere il cane in giardino ti consiglio di prenderne uno di taglia media più in grado di affrontare l'inverno, nella maggior parte dei casi i cani di taglia piccola vengono tenuti in casa.
Per quanto riguarda la razza, come primo cane ti sconsiglio di prendere un husky, le razze siberiane sono molto forti ed occorre polso ed esperienza per educarli in modo corretto, quindi segui il tuo istinto e vai al canile di sicuro troverai il cane giusto per te. Quanto dice tuo marito in merito alle difficoltà per la gestione di un cane già adulto non è sempre corretto. Ci sono cani di canile adulti che obbediscono molto più di cani presi da cuccioli con i quali chi non ha esperienza può sbagliare nell'approccio e commettere degli errori durante l'educazione del piccolo. Al canile con l'aiuto dei volontari che conoscono ogni cane potrai trovarne uno che rispecchia le tue esigenze.
In ogni caso nel frattempo informati il più possibile con libri e riviste sull'educazione del cane sia da adulto che da cucciolo in modo da non trovarti completamente impreparata. In entrambe i casi la cosa la cosa migliore fare sarebbe un corso di educazione di base durante il quale anche tu imparerai moltissimo.
Tienici informati!

22.3.2012

Le scimmie sono altruiste

Sapevate che le scimmie sono più altruiste degli uomini? Lo dimostra uno studio condotto dall'Università della Georgia negli Stati Uniti che ha dimostrato la nobiltà d'animo di questi animali che sono in grado di riconoscere l'equità e la giustizie.
Uno dei risultati di questa ricerca è il riconoscimento dei primati dei propri doveri, sono in grado di ricordarsi di chi ha fatto loro un favore tanto da restituirlo alla prima occasione, ma non è tutto, sono in grado anche di offrire aiuto ai compagni in difficoltà.
Secondo gli scienziati la generosità e l'altruismo nelle scimmie si è sviluppata tra 500.000 e 800.000 anni fa durante i grandi cambiamenti climatici quando, per sopravvivere dovettero imparare a cacciare insieme e difendersi dai predatori.
Nelle scimmie è anche fortissimo l'impulso a consolare e rassicurare chi soffre, la ricercatrice russa Nadia Kohts che allevava una giovane scimpanzé raccontava che quando la scimmia scappava non riusciva a farla ritornare in casa neanche offrendole del cibo, la scimmia però ritornava immediatamente quando la ricercatrice faceva finta di piangere, dopo aver raggiunto la padrona l'abbracciava e assumeva un'espressione preoccupata.



21.3.2012

Gatto in casa? niente infarto

Un nuovo recentissimo studio scientifico americano basato su dati governativi degli anni 80, rivela che la presenza di un gatto in casa riduce il rischio di infarto di quasi il 35%. La ricerca è durata una decina di anni e si è basata su una grande indagine condotta dal governo statunitense su 4.235 soggetti fra i 30 e i 75 anni.
L'analisi delle cause di morte nel decennio successivo all'indagine avrebbe evidenziato una probabilità di attacco di cuore nei soggetti proprietari un gatto, inferiore alla media di almeno il 30%.
Il significato di questi numeri è legato ad alcuni fattori scatenanti le malattie cardiovascolari: lo stress e l'ansia infatti favoriscono l'insorgere di patologie cardiache e la presenza di un gatto domestico tende a rilassare il padrone.
Comunque, non essendoci una ricerca già realizzata, anche la presenzaq dei cani favorirebbe la stessa identica riduzione dei rischi di infarto.

20.3.2012

Il bradipo e' lento ma la lumaca lo batte

Lo sappiamo: nel mondo animale la velocità è fondamentale. Ma non per tutti: prendiamo il bradipo per esempio, lui prende la vita con calma, molta calma, è lento quando mangia, quando cammina e anche quando gioca. Lui è talmente pigro che può addirittura capitargli di addormentarsi mentre sta facendo i bisognini, La sua andatura massima è di 160 metri all'ora.
Ma non è il più lento: lo batte la lumaca.
E l'essere umano in questa hit parade come si posiziona? La sua velocità a piedi è tra quella del maiale e quella del pollo. Solo gli atleti riescono a fermare il cronometro a 9 secondi e 77 centesimi sui 100 metri piani.
L'uomo se non si muove in auto, in aereo o in bicicletta è molto più lento del gatto domestico, che in accelerazione può raggiungere i 48 km/h.
Ma l'animale in assoluto più veloce è il ghepardo con i suoi 110 km/h.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.