**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

20.10.2011

Roma: pet therapy e anziani

Succede a Roma e provincia e fa parte del progetto “Umberto D” . Si tratta di rieducare e, successivamente inserire cani non più giovani nelle case di cura per anziani. L'intero progetto è promosso da Roma Capitale e dall'associazione "Con Fido nel Cuore", presentato in questi giorni in Campidoglio.
Il programma consiste in questo: con l'ausilio di educatori, comportamentisti e veterinari, i cani verranno impiegati in attività di pet therapy rivolte agli anziani.
Il progetto interessa in via sperimentale dieci cani che erano in carico dell'amministrazione romana. «Si tratta di un bel progetto, concreto, di estrema passione che verrà confermato anche l'anno prossimo - spiega l'assessore all'Ambiente Marco Visconti -. è facile immaginare quanto lavoro e quante difficoltà ci siano per realizzare un'iniziativa del genere su una tematica così importante e delicata».
«La presenza di un animale nelle strutture può apportare numerosi benefici e vantaggi ai pazienti - sottolinea il presidente della Commissione Ambiente e diritti degli animali Andrea De Priamo - Il progetto ha una forte valenza sociale e permette a cani con scarse possibilità di adozione di trovare una nuova casa».
Questo succede a Roma. E nelle altre città? Vi terremo informati, ed è tutto per oggi



19.10.2011

Perche' i cani danno la zampa?

Giacomo di Pavia ci ha inviato la seguente domanda “Perché alcuni cani danno la zampa?”
I nostri esperti ci hanno spiegato che questo atteggiamento deriva da una motivazione etologica infantile caratteristica dei cuccioli che, per favorire l'erogazione del latte dalle mammelle materne, devono premere alternativamente con le zampe anteriori, questo movimento rimane poi impresso nella loro memoria per tutta la vita.
In particolari momenti questa particolare reminiscenza torna a galla esibendola nell'atto apparente di dare la zampa.
E' un gesto rivolto non solo agli esseri umani ma anche ai propri simili, il cui significato è una manifestazione di dipendenza, una richiesta d'aiuto, la richiesta di conforto psichico e, in senso lato un segno di sottomissione in situazioni di disagio o difficoltà.

18.10.2011

Strani esseri nell'Atlantico

Animali senza testa, senza occhi che nuotano in modo stranissimo e inaspettato. Li hanno scoperti nell'Oceano Atlantico nell'ambito di un'operazione internazionale in corso da alcuni anni proprio allo scopo di censire gli animali marini in gran parte sconosciuti.
L'attuale ricerca appena conclusa condotta con la nave oceanografica ha portato, in particolare, all'individuazione di dieci nuove specie ritenute molto importanti perché giudicate l'anello di congiunzione tra vertebrati e invertebrati. Gli scienziati sono riusciti a identificare i soggetti più interessanti facendo ricorso ad un veicolo robotizzato teleguidato da bordo della nave il quale per 300 ore è rimasto immerso scandagliando nelle profondità da 700 metri fino a 3.600 metri. Tre delle nuove specie con strani colori, rosa, viola e bianchi, sono stati catturati per essere portati in superficie ed esaminati dagli specialisti in laboratorio.
«Questa spedizione – spiega lo scienziato – ha rivoluzionato il nostro pensiero sulla vita nelle profondità marine dell'Atlantico. E Siamo sorpresi dal come certe specie considerate molto rare siano invece abbondanti nelle profondità del Medio Atlantico arrivando poi a scoprirne anche di nuove». Gli oceani sono ancora un mondo che attende di essere in gran parte rivelato.
E noi del magazine abbiamo fatto la nostra parte.

17.10.2011

Ho trovato un carlino, è senza microchip

Oggi rispondiamo a Inda che ci ha scritto perché dopo aver trovato un carlino, un veterinario ha confermato che il cane era privo di microchip. A questo punto Inda ha fatto regolare denuncia di ritrovamento al canile di zona ed è così che il giorno dopo le hanno comunicato di aver ritrovato il vero padrone, ma lei non si fida.
La sua domanda è “cosa succede se tiene il cane con sé?”
Risponde il dottor Emanuele Minetti dirigente ANMVI e Medico Veterinario nell'ambulatorio di Vle Monteceneri a Milano.
"Buongiorno Loredana e buongiorno a tutti gli ascoltatori di RMC,
dobbiamo dire che il comportamento di questo nostro ascoltatore è stato praticamente corretto sotto tutti i punti di vista.
Meno corretto ovviamente appare quello del vero proprietario del cane perché non lo ha mai iscritto all'anagrafe canina tramite il microchip, obbligatorio in tutta Italia per legge. Praticamente è come se non avesse messo la targa all'auto e pretendesse in caso di furto di averla indietro “sulla parola”: dobbiamo quindi immaginare che l'onere di dimostrare la proprietà vera del cane ritrovato spetti a lui in prima persona.
A mio parere il ritrovatore deve prima andare senza il cane presso la ASL, od il canile municipale, e farsi mostrare qualche prova che attesti davanti a testimoni la reale proprietà, per esempio fotografie, il libretto sanitario veterinario con le vaccinazioni, sentire perone come testimoni fidati, eccetera.
Ovviamente nessuno si può tenere un cane trovato se di sicuro appartiene ad altra persona, e si è solo smarrito, perché andrebbe incontro ad una denuncia penale con varie imputazioni, anche importanti quale il furto, il maltrattamento di animali, eccetera."

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.