**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

14.6.2011

E' nato il gatto "blu cubano"

Da Cuba arriva una nuova razza di felino: il gatto «blu cubano», ed è la sesta razza di questo genere in tutto il mondo., è riconoscibile dal pelo corto e dal colore grigio argento. Tuttavia, la Federazione internazionale non la riconosce. Corrono, saltano e giocano: si comportano come tipici gatti di casa, ma non sono felini qualunque. Appartengono a quella che l'associazione amanti dei gatti a Cuba crede sia una nuova razza, l'Azul Cubana. «Sono molto docili e giocosi. Hanno una personalità molto piacevole», ha spiegato l'Agenzia cubana di notizie, «Si tratta di una razza scaturita in modo naturale, in maniera spontanea, con un limitato intervento umano, diretto principalmente alla selezione degli individui migliori e a migliorare l'accoppiamento negli incroci».
Questi felini sono medio-grandi, robusti, con il pelo corto o di media lunghezza, sempre però di color grigio-blu con riflessi argentati. E poi il grande vantaggio starebbe nella diversità del potenziale genetico, privo di consanguineità e di accoppiamento tra parenti, tale da poter garantire nascite con pochi problemi di fertilità.
Il termine «blu» viene tuttavia usato un po' impropriamente per descrivere la razza di gatti, in realtà di colore prevalentemente grigio.
Sull'isola caraibica sono riconosciute attualmente nove razze di gatti: la varietà cubana con pelo corto e medio; il persiano; il bengala; il siamese; il balinese; l'orientale e, appunto, il blu cubano. Ora resta da vedere se le quattro grandi associazioni feline nel mondo accetteranno l'Azul Cubana come una nuova razza. Scettitismo è arrivato anche dall'associazione statunitense. Ma pare che le cattive relazioni Usa-Cuba, forse all'origine dei dubbi americani, non dovrebbero influenzare le decisioni su questa questione: « I gatti e tutti gli animali non dovrebbero avere nulla a che fare con la politica».







13.6.2011

Arriva la Cat Agility

Negli States è di gran moda la “Cat Agility” cioè la versione felina del dog agility, la disciplina ispirata alle gare di ostacoli per umani nata a Londra più di trent'anni, fa dove si devono affrontare un circuito di ostacoli in un certo ordine e nel minor tempo possibile.
Il cat agilità è nato cinque anni fa con una gara sperimentale e la idearono due addestratrici di una mostra di bellezza felina. Quindi dagli Stati Uniti si è diffusa in Canada e successivamente in Francia e in Germania.
Il percorso della cat agilità prevede sedie impilate da saltare sia in altezza che in larghezza, correre nel tunnel giocattolo, dare prova di equilibrio su una trave sospesa e saltare ripetutamente in un cerchio, stimolato dall'inseguimento di una piuma.
La gara è seguita da un conduttore che normalmente è il proprietario, al gatto è permesso annusare preventivamente l'ambiente e gli ostacoli. Nonostante questo può capitare che l'atleta si distragga e che si sieda comodamente invece di saltare, oppure invece di percorrere il tunnel ci si rintani e non voglia più uscirne.
Noi siamo per il gatto così, che continua a fare quello che più gli piace

10.6.2011

Vacanze in nave!

E' tempo di vacanza e molti di voi come sempre viaggeranno con il proprio amico a 4 zampe. Oggi vorrei parlarvi di come affrontare il viaggio in nave.
Solitamente durante i viaggi in nave i nostri cani possono restare o sul ponte all'aperto oppure nelle apposite aree canile. Spesso e volentieri questi posti non sono realmente i migliori per lasciare i nostri cani, ma come sempre dipende dalle linee con le quali si viaggia.
Ultimamente mi è capitato di dover affrontare un viaggio molto lungo via nave dove ho dovuto per forza di cose mettere i miei cani nelle gabbie per diverso tempo. Fortunatamente la zona canile era in condizioni buone. Gabbie grandi e pulite dove i miei cani hanno potuto restare insieme.
Poiché per loro era la prima volta la cosa che ho pensato fosse giusto fare è stata quella di portargli una coperta, una ciotola d'acqua e qualche premietto. Dopo essermi assicurata che la temperatura fosse buona e il rumore non assordante sono andata via per un po'.
Ho lasciato i cani soli una trentina di minuti, dopodiché sono tornata a prenderli e li ho portati a fare un giro. Siamo rimasti un po' insieme e poi li ho riportati nella loro gabba per un paio d'ore.
In entrambi i momenti i cani erano molto agitati. Soprattutto uno che molto ansioso respirava affannosamente perdendo saliva dalla bocca e preoccupata di questo sono andata di nascosto a controllarli accertandomi che tutti e due stessero bene, ma senza farmi vedere perché non volevo agitarli. Dopo qualche tempo anche loro hanno iniziato a capire che era tutto a posto e che io sarei sicuramente tornata a riprenderli.
Quindi in breve i consigli sono:
•abituate i cani lentamente alla gabbia, dandogli la conferma che non li state abbandonando
•lasciategli dell'acqua e dei premietti
•controllate il vostro cane diverse volte senza farvi vedere per essere sicuri che sia tutto a posto
•mi raccomando però se vedete che l'area cani è molto rumorosa e troppo calda… fateli restare con voi sul ponte… perché potrebbe essere pericoloso

9.6.2011

Tutelare le acque con Fido

Testo L'ambiente ha bisogno di tutto l'aiuto che possiamo dargli e, ancora una volta, una mano arriva proprio dai nostri amici cani.
Uno dei principali problemi ecologici legato ai corsi d'acqua sono gli scarichi illegali che si allacciano illecitamente a tubature preesistenti per smaltire liquami o scarti chimici oppure li gettano direttamente in lagni e fiumi. Negli USA hanno trovato un metodo pratico ed ecologico per individuare questi illeciti: sfruttare il fiuto dei cani.
Con il suo straordinario olfatto, uno speciale cane addestrato riconosce l'odore del materiale degli scarichi illegali anche se le tubature si trovano metri sotto terra e permette alle autorità di intervenire tempestivamente.
Speriamo che il suo esempio venga seguito in tutto il mondo: i cani possono aiutare la natura!
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.