**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

17.11.2010

Addio piccola grande Target

Durante i pattugliamenti con i soldati americani in Afghanistan lei ha svolto un ruolo di primo piano nello scoprire ordigni esplosivi nascosti dai talebani. La cagnolina era la prima a mettere la zampa sul sentiero, ad aprire la strada, ad affrontare una minaccia. Si chiamava Target, la fedele femmina di pastore tedesco che tuttavia, non è sopravvissuta ad una breve permanenza in un canile dell'Arizona: un dipendente l'ha uccisa con un'iniezione letale. Per errore.
La storia della cagnolina meticcia Target sta commuovendo gli americani. Che però ora sono imbestialiti dalla tragica fine a cui è andata incontro la fedele compagna a quattro zampe, eroina di guerra, finita anche nel seguitissimo show di Oprah. Target aveva lavorato fino a quando, ad agosto, ha fatto ritorno in patria, assieme al suo padrone.
Ma vediamo cos'è successo: Venerdì scorso la cagnolina è scappata da casa. Sono stati subito attivati tutti i canali necessari alla ricerca. Con inserzioni su giornali e su Internet; manifesti appesi ai marciapiedi. Ma non sono arrivate risposte e quindi Target è finita in un canile.
I dipendenti del canile, dopo averla catturata, l'avrebbero uccisa di lì a poco. Per sopprimere gli animali esistono regole molto precise, alle quali i dipendenti non si sarebbero a quanto sembra attenuti. Al giornale il suo amico di sempre ha dichiarato: «Non posso credere che ad un cane così buono sia successo questo».

16.11.2010

Caccia: in due mesi 14 morti

Torniamo a parlare di caccia. Lo sapevate che la stragrande maggioranza degli italiani sarebbe d'accordo con la proposta di vietare l'accesso dei cacciatori ai terreni privati per l'esercizio dell'attività venatoria?
Su questa materia il «Comitato per la creazione di un'Italia Animal Friendly», istituito presso il ministero del Turismo, ha avviato una seria valutazione in merito ad una proposta legislativa di riforma che possa correggere questa anomalia tutta italiana e allo stesso tempo aumentare le misure di sicurezza per cittadini e turisti.
Gli italiani lamentano disagio e insicurezza per il fatto che i cacciatori entrano nei loro terreni privati e sparano troppo vicino alle abitazioni, così come privazione di libertà per il non potere godere tranquillamente dei nostri boschi e delle nostre campagne senza il timore di essere impallinati.
Del resto gli ultimi incidenti di caccia lo dimostrano: quattordici persone hanno perso la vita dal 1° settembre, inizio della stagione venatoria a oggi. In poco più di due mesi si sono contati anche sedici feriti, alcuni gravi. E alcuni episodi non si sono trasformati in tragedie solo per pura fortuna.
Nella scorsa stagione, i morti sono stati 24 e i feriti addirittura 71.
Vi terremo informati sugli sviluppi

15.11.2010

La Tosse

Abbiamo ricevuto la seguente mail a prontofido@prontofido.net:
Il mio Pluto, cocker di 7 anni da qualche giorno ha la tosse, cosa devo fare?
Risponde il dottor Emanuele Minetti, medico veterinario a Milano e vice presidente dell'ANMVI
Ecco alcuni suggerimenti:
1. Osservare il cane con attenzione qualche minuto, verificando il tipo di respiro e di tosse presente
2. Affanno e intolleranza all'esercizio sono più spesso di origine cardiogena
3. Il soggetto cardiopatico generalmente ha uno scadente stato di nutrizione
4. Verificare che la segnalazione della presenza di tosse corrisponda al problema effettivamente lamentato
5. La presenza di rantoli respiratori non va associata necessariamente ad edema polmonare
6. Il soggetto cardiopatico è tendenzialmente tachicardico, mentre la malattia respiratoria si associa più facilmente a bradicardia o aritmia respiratoria
7. La tosse evocata con palpazione tracheale non è patognomonica del collasso della trachea
8. Il gatto con tosse presenta generalmente un problema respiratorio

E' importante riuscire a differenziare le cause di origine respiratoria e quelle di origine cardiaca. Tuttavia tale differenziazione non è facile e l'indagine richiede l'utilizzo di molte metodiche complementari come esame radiografico del torace, ECG, ecocardiografia eccetera.
Bisogna controllare l'obesità nei soggetti con problemi di tracheobronchite cronica e/o collasso tracheale. L'uso dei cortisonici deve essere limitato ai primi giorni della terapia. L'uso dei sintomatici della tosse dovrebbe essere limitato ai casi in cui si possano escludere cause batteriche.

12.11.2010

Non vuole stare a casa da solo

Oggi rispondiamo a Alessandra che ci scrive perché due settimane fa ha adottato un cane dal canile: un meticcio di un anno, molto affettuoso ed intelligente. Con il nuovo arrivato va tutto bene, l'unico problema è che non riescono a lasciarlo a casa solo. Risponde Daniela Lisi, educatrice cinofila:
"Cara Alessandra, questo è un disagio che a mio parere si verifica perché il cane si trova in un ambiente nuovo che non sconosce e forse è anche probabile che tema l'abbandono.
Tieni conto del fatto che il piccolo ha vissuto in un canile insieme a tanti altri cani, vedendo sempre gente, ha vissuto una vita differente da quella che gli state proponendo ora. Tutto è una novità, soprattutto l'ambiente in cui vivete.
Occorre ovviamente avere un po' di pazienza e dargli il tempo di capire che ormai ha una nuova casa e una nuova famiglia che gli vuole bene e che non lo abbandonerà più.
Per fargli capire questo occorre fare alcune cose:
Quando siete in casa tranquilli, uscite tutti per una decina di minuti e poi rientrate, al vostro rientro fategli un sacco di feste e dategli i bocconcini più buoni che avete! Il giorno dopo uscite per 15 minuti e così via per le volte successive: 30 minuti, poi 40 etc…
Quando avete la sensazione che il cane non soffra più la vostra assenza, ogni volta, prima di uscire di casa per un lungo tempo, gli lasciate il nostro fedele amico KONG. Vedrete che per un paio d'ore il cane sarà impegnato e si dimenticherà della vostra assenza.
Tenetemi aggiornata!"
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.