**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

13.10.2010

I delfini cantano

Il loro non è un semplice richiamo: è un vero e proprio canto che si evolve e cambia a seconda delle esigenze e delle situazioni ambientali. Sto parlando di delfini e balene che sono gli interpreti di un concerto che ci parla dell'ambiente, delle sue potenzialità e delle difficoltà che attraversa a causa dell'uomo. I suoni prodotti dai grandi mammiferi marini sono insomma una fotografia dello stato di salute degli oceani. Ne sa più di qualcosa il biologo americano Peter Tyack che rivela gli stupefacenti modi in cui le balene utilizzano i suoni per comunicare a distanza di centinaia di km negli oceani.
Un caso emblematico è quello delle megattere, cetacei che, a differenza della balenottera comune e di quella azzura si raggruppano in aree favorevoli alla riproduzione e per questo possono emettere richiami ad una frequenza leggermente più alta, con bande maggiori e più complesse, Veri e propri «canti» insomma. Questo significa - sottolinea lo studioso - che i canti delle megattere sono una forma di cultura animale, proprio come la musica per gli esseri umani».
Esemplare è il caso che riguarda il comportamento delle megattere in Australia: i biologi della costa orientale stavano registrando i canti in quella zona. Nel '95 tutte emettevano il canto tipico. Ma nel '96 furono ascoltati dei canti insoliti. E si scoprì che questi strani canti erano tipici delle balene della costa occidentale. I richiami della costa occidentale diventarono sempre più frequenti, finché, nel 1998, nessuna balena emetteva più i canti della costa orientale. Erano spariti. Tutte cantavano i nuovi canti della costa occidentale. Era come se una nuova moda avesse completamente cancellato lo stile precedente, e con nessuna stazione che trasmettesse i vecchi successi. Nessuno cantava più le vecchie canzoni».

12.10.2010

Milano: inaugurato il primo centro trasfusionale veterinario

Il 1 ottobre alla facoltà di Medicina veterinaria dell'Università degli Studi di Milano è stato inaugurato il primo centro trafusionale veterinario. Adesso quindi anche i nostri amici animali potranno donare il sangue per salvare la vita di cani e gatti che finiscono sotto i ferri per interventi molto complessi o sono vittime di emorragie, ustioni e malattie infettive che implicano gravi perdite di liquidi.
Ho detto che questa è un'iniziativa della città di Milano ma a beneficiarne potranno essere anche animali di altre città, perché il sangue si può esportare, vendendolo a basso prezzo a tutti i medici veterinari che ne avessero bisogno.

Le prime sacche di sangue sono nei refrigeratori dell'emoteca del nuovo centro. Ma la speranza del Dipartimento di scienze cliniche veterinarie è che si riesca a completare la capienza che è di una cinquantina di sacche.
La direttrice del Dipartimento di scienze cliniche veterinarie ricorda che «Per diventare donatori di sangue gli animali devono essere in buona salute, avere un'età compresa fra uno e 8 anni e un peso adeguato: la soglia è di 25 chili per i cani e 5 per i gatti»,
Quindi lanciamo un appello qui dal Magazine degli Animali perché portino Fido e Micio a donare il sangue per aiutare chi sta peggio di loro.

11.10.2010

Il bradipo è lento: ma la lumaca lo batte

Lo sappiamo: nel mondo animale la velocità è fondamentale. Ma non per tutti: prendiamo il bradipo per esempio, lui prende la vita con calma, molta calma, è lento quando mangia, quando cammina e anche quando gioca. Lui è talmente pigro che può addirittura capitargli di addormentarsi mentre sta facendo i bisognini, La sua andatura massima è di 160 metri all'ora.
Ma non è il più lento: lo batte la lumaca.
E l'essere umano in questa hit parade come si posiziona? La sua velocità a piedi è tra quella del maiale e quella del pollo. Solo gli atleti riescono a fermare il cronometro a 9 secondi e 77 centesimi sui 100 metri piani.
L'uomo se non si muove in auto, in aereo o in bicicletta è molto più lento del gatto domestico, che in accelerazione può raggiungere i 48 km/h.
Ma l'animale in assoluto più veloce è il ghepardo con i suoi 110 km/h.

8.10.2010

Il "Pipolino"

Abbiamo spesso parlato dei famosi kong e dei giochi di attivazione mentale, utili a sviluppare l'ingegno del vostro cane e a tenerlo impegnato nei giorni di pioggia o quando non riusciamo a portarli a fare una lunga passeggiata. Ecco una novità: IL PIPOLINO. La parola a Daniela Lisi:
Il nome è alquanto strano.. pare che i francesi non abbiano avuto molta fantasia…
Il Pipolino esiste sia per cani che per gatti. Il meccanismo è molto simile a quelle famose palle con i buchi nella quale infiliamo dei bocconcini che il nostro cane dovrà tirare fuori facendola rotolare. Per il Pipolino ci sono due piccole differenze:
cambia la forma che non è cilindrica ma tubolare e in più ha la possibilità, se vogliamo di rendere la vita difficile al nostro amico a 4 zampe. Infatti dispone della scegliere quanti buchi lasciare aperti per far si che il cane riesca a tirar fuori i bocconcini che avrete infilato all'interno.
Io l'ho provato con i miei cani procedendo per gradi. Inizialmente ho lasciato tutti i buchi aperti, se non mi sbaglio sono otto, la volta successiva ho lasciato tre buchi aperti e così via…
Ricordatevi che le sessioni (di lavoro) devono avvenire una per volta. Quindi, il primo ed il secondo giorno lasciate tutti i buchi aperti e fate in modo che il vostro cane prenda confidenza con il gioco. Per le sessioni successive divertitevi a rendergli le cose difficili. Mi raccomando di procedere per gradi.
Per saperne un po' di più andate su www.pacopetshop.it dove potrete anche acquistarlo.
Dimenticavo.. non avendo un gatto non ho potuto provarlo su di loro ma se qualcuno di voi dovesse farlo potrà scriverci la sua esperienza su prontofido@prontofido.net
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651652653654655656657658659660

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.