**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

25.7.2016

A tre mesi può già uscire?

"Ho preso un cucciolo da una settimana, ha tre mesi e sembra sano, IL mio veterinario mi ha detto che devo portarlo fuori più volte al giorno, cosa che ho fatto. Oggi però il cucciolo sembrava troppo stanco e non giocava più. così l'ho portato al pronto soccorso, la dottoressa mi ha detto che è molto pericoloso portare fuori il cucciolo e mi sono spaventata. Cosa devo fare? Perchè il mio veterinario mi ha detto l'esatto contrario?" Abbiamo con noi il dottor Emanuele Minetti Medico Veterinario a Milano:
"Buongiorno, non capisco perché sia così pericoloso portare fuori cane in passeggiata, anche se cucciolo e di tre mesi. Il rischio di malattie infettive è molto basso, forse quasi inesistente, anche perché oggi quasi tutti i cani nascono da madri iper vaccinate, ed hanno di solito difese immunitarie molto valide, date anche dalle vaccinazioni che si iniziano intorno ai due mesi di età.
Il terrorismo non serve a nulla, serve il buon senso e sapere se il cane è protetto o meno dai rischi epidemiologici del posto dove deve vivere.
Se il suo veterinario curante, che segue lei ed il suo cane, ha ritenuto non vi fossero rischi particolari credo abbia ragione, anche perché così facendo si favorisce la socializzazione corretta nell'ambiente di vita esterno alla casa.
Il medico del pronto soccorso, non conoscendo nulla, ha alzato molto la soglia dell'allarme, e non sempre ciò è scientificamente corretto a mio modesto parere, anche se mette al riparo dal prendersi delle eccessive responsabilità.
Quindi non c'è una risposta che va bene per tutti, ma solo una risposta che va bene per lei ed il suo cane.
Ne riparli con il suo veterinario curante, e vedete di capire insieme se le vaccinazioni e le varie profilassi fatte sono sufficienti a proteggerlo per poter uscire serenamente."
Cari saluti
Emanuele Minetti DVM SSPV
www.biessea.com

22.7.2016

Cucciola trovatella paurosa

Oggi rispondiamo a Chiara: “ Gentile Dott.ssa, ho adottato una cucciola di 6 mesi che ho trovato per strada. È sana, ma spaventata da tutto, soprattutto dagli altri cani, inoltre non fa la pipì quando la porto fuori, Sto cercando di non punirla perchè credo che sia stata maltrattata, ma non riesco proprio a coglierla sul fatto. Cosa mi può consigliare? Grazie anticipatamente Chiara” Risponde la dottoressa Sabrina Giussani Medico Veterinario esperto in comportamento animale:
"Buongiorno Loredana e buongiorno a tutti gli ascoltatori. Il cucciolo, ancora nella pancia della mamma, possiede capacità tattili. Il piccolo è capace di percepire le emozioni della mamma: se questa ha paura, l'utero si contrae provocando un brusco movimento del liquido in cui il cucciolo è avvolto. Le esperienze materne, quindi, influenzano già a questa epoca la capacità di conoscere il mondo del piccolo. Dopo la nascita, è necessario che il cucciolo osservi, annusi, tocchi, gusti e ascolti tutto ciò che lo circonda. Le esperienze devono essere realizzate rispettando i tempi di sviluppo del sistema nervoso. Madre Natura ha costruito tutto questo ipotizzando che il cucciolo cresca e diventi anziano nello stesso luogo in cui nasce. Ma non è così … il piccolo spesso nasce in campagna ed è adottato da una famiglia che vive in città e tutte le cose che non ha conosciuto gli fanno paura! La cucciola possiede un bagaglio esperienziale inadatto alla vita cittadina, per questo non riesce a sporcare in passeggiata ma trattiene i bisogni per farli in casa, l'unico luogo in cui si sente tranquilla. Consiglio alla Sig.ra Chiara di realizzare una visita presso un Medico Veterinario Esperto in Comportamento poiché la cagnolina sta diventando grande e le paure potrebbero aumentare. Alla prossima settimana."

21.7.2016

Vetonline 24 per i nostri amici in vacanza

Vai in vacanza con il tuo amico a 4 zampe? E se vai all'estero in caso di un colpo di sole o malattie trasmesse da insetti? Senza contare che gli animali con problemi di pelle in questo periodo dell'anno sono maggiormente esposti ad allergie e dermatiti.
Per fortuna c'è Vetonline24, Il primo “pronto soccorso virtuale” al mondo per i codici bianchi che viene incontro gratuitamente a chi va in vacanza all'estero con la campagna “In vacanza con il tuo Amico”.
Nata lo scorso anno per far fronte a tutte le esigenze dei pazienti a quattro zampe attraverso teleconsulenze mediche 24 ore su 24, la prima piattaforma di telemedicina veterinaria grazie ad un sistema di geolocalizzazione garantisce a chi viaggia fuori dall'Italia con il proprio animale un'assistenza sanitaria veterinaria senza alcun costo per la prima chiamata: basterà scaricare l'APP di Vetonline24 e, dopo la registrazione, inserire il codice promo gratuito ricevuto via mail. Successivamente si sceglierà il professionista e partirà la videochiamata. In questo modo la prima chiamata dall'estero sarà gratuita. Ma Vetonline24 è utile anche ai proprietari di animali che resteranno in Italia: questi ultimi, dopo l'acquisto del credito per la prima chiamata, ne riceveranno un secondo gratuito, della stessa entità.
Tutti i veterinari del circuito sono sempre professionisti esperti e accreditati, pronti a rispondere alle esigenze dei pazienti ed eventualmente a dirottare le situazioni più critiche presso gli ambulatori specializzati o i pronto soccorso. Inoltre, se il paziente ha un veterinario di fiducia, ora è possibile anche vedere i giorni e gli orari per chiamare quando è online.
Come funziona Vetonline24?
http://www.vetonline24.com/in-vacanza-con-veterinario/

20.7.2016

Attenzione verso il prossimo

Quello che sto per raccontare non è un gesto di protesta contro alcune abitudini alimentari, ma una mossa per ricordare quanto sia importante l'attenzione verso il prossimo, «che sia uomo, cane o crostaceo». Ecco i fatti: un gruppo di monaci della Buddhist Institute Society ha organizzato una “missione di salvataggio” liberando circa 600 aragoste nell'Oceano canadese. Hanno così comprato 272 chili di crostacei, per poi imbarcarsi e navigare fino a un posto sicuro dove non avrebbe trovato ad attenderla altre reti da pesca. Prima di restituire gli animali al mare aperto la congregazione, supportata da molti abitanti dell'isola, ha recitato alcune preghiere secondo il rito buddista e liberato le chele delle aragoste dai lacci.
«Rispettiamo ogni scelta alimentare e non vogliamo convincere nessuno a diventare vegano o vegetariano», spiega Venerable Dan, uno dei monaci che hanno preso parte all'operazione. Il proposito è piuttosto quello di coltivare la compassione verso gli altri esseri, senza distinzioni: «ognuno di noi può dare una mano. Se tutti lo facessero, il mondo diventerebbe un posto migliore e più armonico».
Noi siamo d'accordo, e voi?
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.