**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

1.9.2009

Il nostro sbadiglio li influenza

Pensate che un gruppo di ricercatori britannici ha dimostrato per la prima volta in modo scientifico, che anche i cani vengono influenzati dallo sbadiglio umano: quindi quando una persona sbadiglia lo fa anche il proprio cane.
Questo, quanto afferma la ricerca di un team di studiosi attorno allo psicologo Atsushi Senju dell'università di Londra. L' «effetto-contagio» in caso di sbadiglio non esiste soltanto tra gli umani e i primati, ma anche tra i cani ed in altre specie.
L'effetto dello sbadiglio di alcuni uomini è stato testato su un gruppo di 29 cani.
Nell'esperimento, durato complessivamente cinque minuti, i cani «contagiati» sbadigliavano in media per due volte e in intervallo di tempo di quasi 100 secondi. Stando ai ricercatori il cane possiede una straordinaria capacità di «leggere» la comunicazione umana.
Ma per quale motivo il miglior amico dell'uomo si lascia influenzare così tanto? Esistono parecchie tesi contrastanti. Da un lato, scrivono gli autori della ricerca, potrebbe essere una sorta di facoltà di immedesimazione: i cani addomesticati possono infatti recepire le indicazioni sociali e comunicative dell'uomo, come per esempio, gli sguardi o i cenni col dito. Un'altra spiegazione farebbe riferimento a un metodo di riduzione dello stress.

31.8.2009

Sindrome da rientro

Sapevate che la sindrome da rientro colpisce anche i nostri animali domestici? E a soffrirne sono sia il gatto che il cane nella stessa misura, l'unica differenza sta nella scelta fatta del padrone se li ha portati con sé o se li ha lasciati in pensione.
Parlando di viaggio con i gatti bisogna parlare con loro in continuazione e mettere il trasportino in modo che possano guardare il padrone.
Ma sembra proprio che le contromisure allo stress da rientro non esistono, dobbiamo cercare di non costringerli ad essere affettuosi, meglio aspettare un po' di tempo e intanto dedicarsi un po' di più a loro.
Ma ricordiamoci che come negli umani, non dobbiamo cercare di sopperire ad un disagio psichico con il cibo, magari scegliamo scatolette più appetitose ma non aumentiamo le dosi. Meglio essere più presenti e più vicini a loro, e, insieme superare la nostalgia delle vacanze ormai lontane.
Se volete raccontarci le vostre vacanze con i vostri animali prontofido@prontofido.net

28.8.2009

Quando incontriamo un cane sconosciuto

E' con noi Daniela Lisi, educatrice cinofila, che risponderà ad una mail inviata da un ascoltatore a prontofido@prontofido.net
"Oggi rispondiamo a Renzo che ci chiedeva come comportarsi quando incontra un cane che non conosce. Quello che dobbiamo fare è:
- non muoverci mai in modo avventato per cercare di accarezzarlo, ma aspettare che sia il cane ad avvicinarsi a noi per annusarci e senza timore allunghiamo la nostra mano a palmo aperto rivolto verso l'alto per fargliela annusare. Mi raccomando, la mano deve stare sempre al di sotto del suo muso
- non accarezzare mai il cane sopra la testa, perché per loro è una zona molto particolare, cerchiamo di farlo sul torace e sempre lentamente, però mi raccomando, sul fianco e non sulla groppa
- è importantissimo non fissare mai il cane negli occhi perché vi ricordo che due cani che si fissano si stanno sfidando
- infine, se vogliamo essere proprio perfetti nell'approccio, cerchiamo di non stargli mai di fronte ma di posizionarci sul lato che il cane in quel momento ci sta offrendo, che può essere quello destro o quello sinistro."

27.8.2009

Si a cani e gatti insieme

Il Professor Joseph Terkel dell'Università di Tel Aviv ha pubblicato i risultati di una ricerca su un campione di duecento persone che convivono con un cane e un gatto. Sembra incredibile ma questi sono i risultati: solo nel dieci per cento erano presenti situazioni apertamente conflittuali. In un quarto del campione cane e gatto si ignoravano, ma in tutti gli altri casi avevano stabilito una relazione amichevole. Il 65 per cento delle volte insomma, cane e gatto conviventi, si salutavano affettuosamente incontrandosi, mangiavano, giocavano e dormivano insieme.
Terkel sottolinea che cani e gatti, hanno molti segni di amicizia o ostilità opposti, tipo: il cane agita la coda in segno di amicizia, il gatto quando è nervoso. Il gatto evita di guardare quando minaccia, per il cane quello è un segno di sottomissione, eppure nelle convivenze quando un cane agita la coda il gatto va strusciarsi affettuosamente come se avesse imparato la lingua del cane.
Ma la coabitazione ha più change di successo se il gatto arriva in casa prima del cane. E questo anche perché la coabitazione con il genitore “umano” ha reso più infantili entrambi.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.