**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

6.7.2009

Trakr: clonato l'eroe delle torri gemelle

Nel 2001 divenne famoso negli Stati Uniti per aver contribuito a salvare l'ultimo sopravissuto degli attentati dell'11 settembre, sepolto tra le macerie delle Torri Gemelle. Trakr, il pastore tedesco da soccorso che commosse l'America, è morto due mesi. Ora però esistono in California cinque sue copie perfette. Trakr infatti, è stato clonato e i cinque cuccioli clonati sono stati creati dal suo Dna grazie al lavoro della società californiana BioArts International.
L'idea di clonare il cane eroe è venuta al padrone del pastore tedesco, l'ex agente canadese James Symington, che tra qualche polemica, ha scelto consapevolmente di raggiungere il suo scopo pur sapendo di fare pubblicità alla BioArts. L'agente infatti, non rassegnato all'idea di perderlo il suo fedele Trakr, notò un'inserzione della compagnia: chi presentava il cane protagonista della storia più incredibile, avrebbe potuto far clonare l'animale gratis. Cosi, prima di morire, Trakr ha vinto la sua ultima sfida, impressionando la giuria. «Pensavamo che il vincitore sarebbe stato un cane eccezionale, ma non ci saremmo mai aspettati niente di così simbolico dal punto di vista storico come Trakr», ha detto l'amministratore delegato di BioArts.
Symington d'altro canto, che ha già ricevuto, non ha dovuto sborsare un dollaro contrariamente ai prossimi clienti che per lo stesso servizio dovranno sborsarne 100.000 a esemplare. Hwang Woo-Suk, che riuscì a clonare il primo cane nel 2005. Hwang nel 2006 rivendicò di essere riuscito a clonare cellule umane. Un'affermazione poi smentita dalla comunità scientifica internazionale.

5.7.2009

Casper: il gatto viaggiatore

Tutti i giorni Casper prende il suo autobus, si fa un giretto di un'ora e poi rientra a casa. Se fosse un uomo avrebbe circa 80 anni, ma Casper è un gatto bianco e nero e ha 12 anni.
Pensate che il suo rituale è sempre lo stesso: alle 10,55 sale sul bus n.3 di Plymouth nella contea di Devon, cerca un posto libero e poi si accuccia in fondo fino al capolinea, Dopo un ora, al termine del giro di 18 km, scende alla solita fermata per tornare a casa.
La compagnia dei bus ha dato ordine ai suoi autisti di dare un occhio al gatto, ma è stato un avvertimento superfluo perché Camper sa cosa deve fare, anche se ultimamente, vista l'età, dimentica di scendere alla sua fermata e così l'autista lo aiuta a scendere.
Susan, la proprietaria del gatto, racconta che per qualche ora Camper spariva e lei non riusciva a capire cosa facesse, fino a che un autista del bus le ha raccontato tutto.Ma gli anni passano anche per il bel siberiano e, quindi, l'azienda "First Bus" ha affisso un avviso ad hoc che chiede ai dipendenti di prendersi cura dei "passeggeri non paganti".

5.7.2009

Casper: il gatto viaggiatore

Tutti i giorni Casper prende il suo autobus, si fa un giretto di un'ora e poi rientra a casa. Se fosse un uomo avrebbe circa 80 anni, ma Casper è un gatto bianco e nero e ha 12 anni.
Pensate che il suo rituale è sempre lo stesso: alle 10,55 sale sul bus n.3 di Plymouth nella contea di Devon, cerca un posto libero e poi si accuccia in fondo fino al capolinea, Dopo un ora, al termine del giro di 18 km, scende alla solita fermata per tornare a casa.
La compagnia dei bus ha dato ordine ai suoi autisti di dare un occhio al gatto, ma è stato un avvertimento superfluo perché Camper sa cosa deve fare, anche se ultimamente, vista l'età, dimentica di scendere alla sua fermata e così l'autista lo aiuta a scendere.
Susan, la proprietaria del gatto, racconta che per qualche ora Camper spariva e lei non riusciva a capire cosa facesse, fino a che un autista del bus le ha raccontato tutto.Ma gli anni passano anche per il bel siberiano e, quindi, l'azienda "First Bus" ha affisso un avviso ad hoc che chiede ai dipendenti di prendersi cura dei "passeggeri non paganti".

3.7.2009

Se incontriamo un cane abbandonato?

Consueto appuntamento del venerdì con Daniela Lisi, educatrice cinofila, che risponde alla mail che Cinzia ha inviato a prontofido@prontofido.net
"Cinzia ci scrive chiedendoci cosa deve fare se quest'estate durante le vacanze incontra un cane abbandonato e vuole aiutarlo?
Come prima cosa accertatevi del fatto che sia un cane smarrito o abbandonato e non un cane di proprietà di qualcuno. Certo è che se vediamo un cane vagante in autostrada… al 90% si tratterà di un cane abbandonato.
Per avvicinare il cane è bene non rincorrerlo perché otterrete l'effetto opposto: inizierà a correre anche lui. Non sbarrategli la strada, perché potrebbe deviare all'improvviso e finire sotto una macchina.
Se vediamo che il cane si avvicina dobbiamo fare dei movimenti molto lenti mai avventati e veloci. Quando vediamo che la vicinanza aumenta proviamo ad abbassarci dandogli le spalle e allungando le mani verso di lui con del cibo. Bisogna avere pazienza ed aspettare che sia lui ad avvicinarsi.
Una volta recuperato il cane potrete recarvi nel canile più vicino e chiedere aiuto! Magari grazie al microchip o al tatuaggio si scoprirà che aveva un padrone che ne aveva denunciato la scomparsa oppure riuscirete a far si che chi l'ha abbandonato venga punito come previsto dalla legge!
E comunque eviterete che finisca sotto una macchina!"
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.