**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

13.2.2009

Il richiamo e' importante

Oggi rispondiamo a Katia che ha dei problemi di richiamo con la sua Mayla, una meticciona di 1 anno e mezzo. La parola a Daniela Lisi
"Cara Laura, a mio parere il richiamo è in assoluto il comando più importante per la sicurezza del nostro cane quindi hai fatto benissimo a chiedere aiuto. Ti consiglio un paio di esercizi da fare con Mayla:
prima di tutto cerca un luogo sicuro e recintato dove poter lavorare e poi munisciti di premi gustosi o del suo gioco preferito da usare come ricompensa.
Inizia dando qualche bocconcini a Mayla, poi la liberi ed aspetti un momento in cui è distratta e non ti sta guardando, a quel punto la richiami usando il suo nome seguito dal comando vieni, non appena Mayla ti guarda ti chini tenendo i bocconcini in mano e quando arriva la premi subito.
Come secondo esercizio: chiami il cane, quando ti guarda ti giri dandole le spalle e andando dalla direzione opposta alla sua. Dai una sbirciata per vedere se Mayla sta arrivando e quando è quasi vicina a te ti chini e la premi con bocconcini ed un sacco di feste.
In entrambe gli esercizi cerca di usare molto anche la voce facendole capire che sei contenta che sia tornata.
È importante che quando richiami Mayla tu non vada verso di lei ma resti ferma o vai nella direzione opposta. Cerca anche di non ripetere di continuo il suo nome, se dopo due richiami non torna ti sposti e riprovi. Il consiglio finale è comunque quello di consultare un educatore cinofilo che ti possa aiutare al meglio."

12.2.2009

Yes, we cane

“Yes, we cane” lo slogan di Barack Obama, dopo aver fatto il giro del mondo, è stato preso in prestito dalla Provincia di Milano e diventa lo slogan della campagna di adozione di cani.
Del resto non si poteva scegliere un migliore testimonial (anche se indiretto), Obama più di una volta ha parlato del suo amore per i cani. “Prenderò un cagnolino alle mie figlie” ha detto il presidente americano “Lo prenderò in un canilem perché ci sono tanti poveri cani randagi. E lo prenderò in un canile perché ci sono tanti poveri cani randagi. Sarà meticcio, come meticcio sono anch'io.
“Adottare un cane da un canile ha un doppio significato” afferma Pietro Mezzi, assessore al territorio, parchi e diritti degli animali della Provincia di Milano “è un gesto d'amore ma aiuta anche le finanze dei Comuni che spendono molti soldi per il mantenimento degli animali. E' quindi giusto incentivare questa tendenza che negli ultimi tempi sta crescendo”.
Adotta un cane, farai felice lui, farai felice te. Yes, we cane.

11.2.2009

Salvati dal pozzo

Sarebbero morti nel giro di poche ore di freddo, fame e sete, se qualcuno non avesse sentito i loro guaiti e se alcuni operai del Comune di Cartagena (Spagna) non avesse deciso di tentare l'impresa: recuperare due cani che qualcuno aveva gettato in un pozzo abbandonato, profondo 15 metri. L'operazione non è stata facile, ma i due animali (uno è un cucciolo denutrito di meno di un anno) sono stati ripescati dalla tomba in cui erano stati gettati.
L'ipotesi che i due cani siano finiti da soli in quel buco è stata scartata. Impronte fresche di pneumatici dimostrano che i due cani sono stati portati lì per essere eliminati e il metodo avrebbe funzionato se, un abitante della zona che camminava nei paraggi, non avesse sentito i loro guaiti.
I tre tecnici del servizio che si occupa di animali abbandonati si sono calati lungo le pareti del pozzo, hanno imbragato i cani che, lentamente sono stati riportati alla luce.
Adesso i due quattrozampe sono in un centro veterinario per le cure più urgenti e poi si spera che una famiglia li adotti.

10.2.2009

E' nato il tribunale degli animali

Il tribunale degli animali ha aperto le porte a Parma sabato 7 febbraio e per tutti i sabati seguenti presso il canile comunale di Parma “Lilly e il vagabondo” (zona Via dei Mercati. Lorenzo Croce Presidente dell'AIDAA ci presenta il grande evento:
"Ha aperto i battenti la prima sezione del tribunale degli animali, la struttura di conciliazione ed arbitrato promossa dall'associazione italiana difesa animali ed ambiente ha inaugurato la sua prima sede istituzionale presso il canile municipale di Parma Lilly ed il Vagabondo. Per l'occasione è stata discussa la prima “causa” promossa da un signore di Parma che si è rivolto al tribunale degli animali per chiedere la revisione di un regolamento degli orti pubblici della città che a suo dire proibirebbe l'ingresso dei cani negli orti comunali. Alla prima sessione dei lavori erano presenti tra gli altri la vice presidente nazionale di AIDAA Monia Ugolini e l'assessore all'ambiente della città di Parma Cristina Sassi alla quale si deve l'impegno che ha permesso in breve tempo l'apertura della prima struttura del tribunale degli animali in Italia. Tutti coloro che hanno problemi legali che riguardano gli animali potranno cosi rivolgersi
ogni sabato dalle 10 alle 12 presso il canile di Parma dove sarà presente un avvocato che risponderà alle richieste dei cittadini. Intanto nei prossimi mesi apriranno le altre 13 sedi del tribunale degli animali in altrettante città italiane. Per chiunque non risiedendo a Parma vuole avere consulenze del tribunale è avviato il servizio online e telefonico inviando una email all'indirizzo tribunaleanimali@libero.it, oppure telefonando in giornata al 3926552051.

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.