**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

9.7.2008

Testimonianza di una morte atroce-firma la petizione

Testimonianza di Cosetta Prondu: www.lidaolbia.it
"Ore 13,30: ricevo la chiamata dalla polizia di Olbia, hanno ricevuto una telefonata da un cittadino di Monti, località a 25 km. da Olbia, in una curva c'è un cane investito da un camion che si sta lamentando, ho avvertito tutti da stamane, ma nessuno interviene, riferisce la signora leggermente arrabbiata al piantone di turno. Mi attivo immediatamente e Laura e Barbara partono da Olbia per soccorrere questa creatura. Trascorrono minuti ed ore preziose, tutto sotto il sole, un caldo terribile, nessuno sa dare indicazioni giuste, si susseguono telefonate sino allo sfinimento e rabbia.
Laura e Barbara ad un certo punto vedono due signore ( sono le ore 15,00 ) sedute su un muretto, stanno fumando, chiedono loro se sono in grado di darle informazioni relativamente ad un cane investito, mentre parlano sentono delle urla strazianti provenire poco lontano da li, : ma non sentite?????????????
"Noi siamo due giorni che per colpa di questo......... non riusciamo a riposare" rispondono le " due signore".
Rabbia e veleno, aggiunto al caldo, farebbe reagire con atti poco civili chiunque ma la razionalità prevale sulla voglia "diabolica", rimangono senza parole, poco più avanti sotto il sole cocente una creatura sta agonizzando, la lingua penzoloni , gli occhi semichiusi.
La corsa verso Olbia, in clinica, la corsa verso la speranza, la corsa per fare in modo che questa creatura possa avere almeno le cure al piu' presto.
Oltre alla frattura delle due gambe posteriori, una gravissima rogna demodetica, ha una temperatura elevatissima e il suo corpicino è completamente disidratato.
Sono poche le speranza che ci vengono date.
Tanta riflessione dietro a questi fatti agghiaccianti che si susseguono nelle nostre zone, perché tanta cattiveria verso esseri indifesi?
Più che cattiveria dovremmo dire tanta insensibilità. Non si puo' lasciare un creatura (a prescindere dall' incidente verificatosi) ridursi in queste condizioni nel totale menefreghismo di tutti.
Possibile che a Monti dove la gente va in pellegrinaggio ad un famoso Santuario, percorrendo tanta strada a piedi, circa 24 km., in segno di devozione verso San Paolo l' eremita, quella creatura che per ciò che l' uomo le ha inflitto è Santa, non abbia MAI incontrato un DEVOTO???????????????????? che si sia inginocchiato di fronte a Lei per chiederle perdono del male che le ha fatto?????????????????????.
Santa non ce l'ha fatta".
ECCO LA PETIZIONE DA FIRMARE: www.firmiamo.it/martiriodiuncane
www.lidaolbia.it

8.7.2008

Provincia di milano: se li lasci non vale

Con questa frase vogliamo attirare l'attenzione su una scelta mille volte sbagliata. Perché chi si è portato a casa un animale ha potuto apprezzarne le qualità e la grande gioia che la sua compagnia può dare. Perché abbandonare un animale è un reato penale. E perché oggi una vacanza con il quattrozampe è possibile senza particolari sforzi. Anche quest'anno vogliamo compere un passo per migliorare la qualità del rapporto tra gli umani e gli animali.
Preparando le campagne antiabbandono non abbiamo voluto solo fare leva su un generico appello ai buoni sentimenti. Lo sforzo si è sempre concentrato su un messaggio positivo. All'appello per non abbandonare gli animali si affianca lo strumento concreto del numero verde gratuito 800992223: la risorsa, attiva tutto l'anno, che nei mesi estivi registra un vero e proprio boom di contatti. Il call center fornisce tutte le informazioni relative ad alberghi, campeggi e spiagge che accettano gli animali, pensioni per animali, canili, gattili, veterinari, pronto soccorso, associazioni di volontariato e per sapere cosa fare in caso di smarrimento.

7.7.2008

Lasci fido in pensione? sgravio fiscale

Un contributo sottoforma di sgravio fiscale fino a 250 euro per coloro che lasciano il proprio animale in una pensione durante le vacanze. Mica male no?
Ebbene il Bonus Dog, così si chiama questo progetto, non esiste ancora ma è stato presentato in una proposta di legge depositata alla Camera.
Il parlamentare che l'ha presentata ha spiegato che l'idea gli è venuta pensando ai grandi numeri degli abbandoni estivi. E' una proposta che potrebbe essere accolta con un certo favore tra i proprietari di animali domestici , visto che sono circa 40 milioni gli animali che vivono nelle case degli italiani , tra cani e gatti, pesci rossi, tartarughe, furetti criceti, serpenti, uccelli e conigli.
Immediatamente è partita una controproposta: perché non prevedere un bonus fiscale per recuperare le spese di chi porta il proprio animale con sé in vacanza? Ricordiamo che portarli con noi in albergo ha un costo che va dagli 8 ai 10 euro.
Ricordo inoltre che sul nostro sito www.prontofido.net esiste una sezione dedicata interamente agli alberghi che accettano gli animali.

4.7.2008

Quando usciamo di casa

Daniela Lisi, la nostra educatrice cinofila, risponde ad una mail. Di che si tratta?

"Laura ci scrive perché ha un problema: il suo cane si agita come un pazzo poco prima che lei esca di casa. Come possiamo fare per evitarlo?

Questo accade con un gran numero di cani perché non ci accorgiamo, al contrario di loro, che prima di uscire facciamo sempre le stesse cose. Ad esempio: spegnere la televisione o la radio; prendere le chiavi di casa; lavarsi i denti etc.. etc.. Tutte azioni normalissime per noi, che invece per il nostro cane significano: che bello si esce!!!
O ancora, ogni volta che prendiamo il guinzaglio o le chiavi di casa. Non appena tocchiamo questi due oggetti il cane inizia a saltare e agitarsi, perché sa che ogni volta che questo accade, noi lo portiamo fuori.
Il consiglio che vi posso dare è quello di cercare di non compiere sempre le stesse azioni prima di uscire:
-   spegnete la televisione 10 minuti prima;
-   ogni tanto prendete in mano le chiavi di casa e mettetele in tasca. Poi dopo 10 minuti le rimettete a posto.
-   prendete il guinzaglio in mano e girate per la casa, senza per forza far seguire a questo l'uscita.
E così via con tutte le azioni che siete abituati a compiere ogni giorno.

Magari se volete, prima di uscire gli potete dare un bel premietto. Io di solito faccio così!"
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.