**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

30.4.2008

Orazio: il gatto sosia di garfield

In Inghilterra c'è un gatto italiano che è diventato una vera e propria star: si chiama Orazio e pesa ben 16 chili, circa come un bambino di due anni.
Ma a rendere Orazio tanto speciale non è la sua stazza ma la sua somiglianza straordinaria al mitico Garfield famosa star dei fumetti che è un gattone grosso e rosso proprio come lui.
Orazio è obeso e italiano e per questo è preso di mira dagli inglesi, e la foto del suo pancione in primo piano è uno spunto per ironizzare sulla dieta mediterranea che “dovrebbe mantenere in forma e in salute ma che sembra avere l'effetto opposto sull'enorme gattone”.
In conclusione, se volessimo fare dei paragoni con le proporzioni umane e se si pensa che un gatto normale pesa circa tre chili. Si può ritenere che la sua mole equivale a quella di un uomo che pesa 350 chili.

29.4.2008

E'tempo di vaccinazione

Il Medico Veterinario Emanuele Minetti Vice Presidente dell'ANMVI della Lombardia oggi ci parla delle vaccinazioni per Fido:
"In questo periodo dell'anno i nostri cani e gatti devono essere accuditi con più attenzione del solito. Infatti in corrispondenza della bella stagione nascono esigenze diverse, ed anche se esse sono sempre le medesime di anno in anno, è bene ricordarle. Il primo problema è la gestione e profilassi delle cosidette malattie trasmesse da vettori.
Fra esse ricordiamo la Filariosi cardiopolmonare, trasmessa dalle zanzare, e presente soprattutto nelle regioni pianeggianti del nord Italia che, pur essendo da anni sotto controllo medico-veterinario, bisogna sempre prevenire con le consuete terapie da modulare soggetto per soggetto, sotto prescrizione veterinaria.
Un'altra delle malattie da vettore emergente è la Leishmaniosi, trasmessa dai papatacci, diffusa in particolare in tutte le zone del sud Italia ma ormai che si sta presentando in molte zone del Nord.
Usare adeguati prodotti repellenti ed antiparassitari aiuta molto nella gestione di tale patologia, così come per altre importanti malattie veicolate dalle zecche. Trovare sulla base del rischio epidemiologico i prodotti più adatti sarà compito del medico veterinario curante in accordo con il proprietario dell'animale.
Non esiste una unica ricetta adatta a tutti i cani e gatti: esiste sempre e comunque una assoluta personalizzazione dei protocolli.
Questo ovviamente vale anche per le vaccinazioni che devono essere gestite come un vero e proprio "abito su misura" ed il veterinario in questi casi si comporta come un "sarto" nel confezionare ciò che realmente è utile all'animale in visita".

28.4.2008

Corea: i cani possono essere macellati

L'Amministrazione municipale di Seul in Corea del Sud sta pensando di classificare i cani come bestiame perché così sarà sicuro che vengano trattati e macellati in modo più umano e igienico, visto che la carne del miglior amico dell'uomo è di fatto già servita in diversi ristoranti.
Questa proposta verrà inviata al governo il mese prossimo ma ha provocato la rabbia delle associazioni locali per la difesa degli animali, che stanno organizzando proteste e petizioni online.
Solo a Seul esistono 500 o 600 ristoranti specializzati in carne di cane.
Secondo un piccolo sondaggio informale condotto dal reporter Brian Lee in un mercato al centro di Seul, il prezzo di un cane intero (già pronto per essere cucinato) va dai 75 e i 126 euro. Vengono tenuti ammassati in gabbie spesso sporche e ci sono cani che vengono allevati appositamente per essere macellati.
Durante le Olimpiadi del 1988 a Seul le associazioni per la difesa degli animali hanno messo sotto pressione il governo sudcoreano chiedendo che impedisca ai cittadini di consumare la carne di cane.

24.4.2008

Le regole gerarchiche

Domani 25 aprile il Magazine non andrà in onda e quindi anticipiamo ad oggi l'appuntamento con Daniela Lisi e le sue lezioni di educazione cinofila.
"Comprendere come si comporta un cane leader è essenziale per capire come comportarci con il nostro cane. Noi dobbiamo essere il suo branco e quindi occorre creare una giusta scala gerarchia. Questo, è molto utile e anche essenziale per quei proprietari che notano nel loro cane una spiccata tendenza ad essere dominanti nei loro confronti.
Come si comporta un leader del branco:
-   dorme più in alto degli altri, per tenere sotto controllo il territorio;
-   mangia per primo;
-   decide lui quando è il momento di andare a caccia, quando è il momento di riposare o quando giocare;
-   cammina davanti a tutti ed è il primo a passare attraverso porte e cancelli.

Queste sono solo alcune regole che noi dobbiamo cercare di trasformare in nostre nella vita quotidiana, quindi:

-   il cane non deve dormire sul letto, ma sempre in una posizione più bassa della nostra;
-   deve sempre mangiare per ultimo, dopo che la famiglia ha terminato;
-   dobbiamo essere noi a decidere quando iniziare a giocare e quando smettere di farlo;
-   deve essere l'ultimo a passare da porte, cancelli, ecc..
Dobbiamo dimostrare al nostro cane che siamo i leader e che lui deve far riferimento a noi per qualsiasi cosa, che può fidarsi di noi come capo branco."

Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.