**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

20.3.2008

Contro l'infarto: adottate un animale

Secondo una ricerca durata oltre dieci anni e condotta su 4 mila cittadini statunitensi avere un gattino in casa riduce il rischio di infarto di almeno un terzo.
I ricercatori dell'Università del Minnesota hanno utilizzato i dati di un importante studio commissionato dal governo americano negli anni '80, isolando 4.235 persone tra i 30 e i 75 anni di cui 2.235 avevano un gatto mentre gli altri 2.000 non avevano animali.
Dopo 10 anni sono state analizzate le cause di morte e da qui è emerso che nei soggetti studiati la probabilità di avere un attacco di cuore era inferiore del 30% in chi conviveva con un animale.
L'autore della Ricerca Adnan Qureshi ha spiegato che gli effetti dello stress e dell'ansia sui danni cardiovascolari sono noti, ma gli animali domestici offrono molti benefici, sia gatti che cani,
Quindi per concludere sappiamo bene che un cucciolo è una responsabilità e che va seguito, ma questa è un'ulteriore dimostrazione che gli animali riapagano ampiamente tutti i nostri sforzi.

19.3.2008

Il ritorno dei dinosauri

Una colonna di TIR da Londra a Cremona con un carico speciale: “DINOSAURI”.
Sì avete capito bene, gli enormi bestioni sono esposti in una grande mostra intitolata appunto Dinosauri alla Fiera di Cremona in collaborazione con il Natural History Museum di Londra.
Si tratta di una proposta dal taglio scientifico-spettacolare con 16 grandi modelli animati, 7 modelli statici (il più grande arriva ai 12 metri di lunghezza per 4 di altezza) 3 teste animate, 20 repliche, 13 attività interattive.
Si conoscerà anche cosa mangiavano, infatti sono presenti alcuni modelli animati a grandezza naturale dei quali sono state fatte ricerche sulla loro alimentazione. Chi vorrà visitare questa mostra eccezionale potrà scavare per cercare reperti fossili per scoprire che cosa mangiavano i Barionice e vedere l'agghiacciante teoria sul pasto dell'implacabile Celofisio.
Questa eccezionale mostra rimarrà aperta fino al 25 marzo ed è alla Fiera di Cremona a Cremona appunto.

18.3.2008

Lampedusa: una nursery per le balenottere

Nel Canale di Sicilia, la fetta di mare che divide l'Italia dall'Africa, sono stati avvistati due piccoli di balena insieme alle loro mamme. Una mamma e il suo piccolo si trovavano a nord-est di Lampedusa mentre la seconda coppia era a sud.
Si tratta di un evento di “importanza unica” che mette il sigillo ambientale su una zona di eccezionale rilievo naturalistico e che si candida a diventare una vera e propria nursery per le balenottere mediterranee.
“La presenza di queste balene ha un'importanza unica”, ha spiegato Silvio Greco responsabile scientifico del progetto di biodiversità nel Canale di Sicilia, “i piccoli misurano intorno ai 7 metri e questo significa che sono nati tra ottobre e novembre proprio in queste acque ed ora si stanno spostando verso Lampedusa per mangiare”.
Nel canale di Sicilia si è registrato un aumento di 0,4 gradi della temperatura profonda ed un picco di 34 gradi di quella delle acque superficiali, un vero e proprio paradiso per gli zoologi per il cui mantenimento della biodiversità è opportuno che si proceda sull'istituzione di un santuario ad hoc.
E pensare che esistono paesi che cacciano balene…..!

17.3.2008

Olimpiadi 2008: strage di cani e gatti

A Pechino in occasione delle Olimpiadi dell' 8 agosto sono in atto le grandi pulizie. Ma per dare l'impressione che le strade sono ordinate e linde, le autorità hanno deciso di rimuovere tutti i randagi sottoponendoli a vere e proprie torture.
Qin Xiaona, capo di un'importante associazione animalista cinese afferma: “Noi abitanti di Pechino siamo pronti a vivere senza elettricità, senz'acqua e senza automobili pur di assicurare il successo delle Olimpiadi ma siamo contrari ad Olimpiadi che costino la vita degli animali. Sarebbe una tragedia.”
E' una reale tortura sia per i gatti che per i cani, l'associazione animalista si è offerta di collaborare con le autorità per rimuovere gli animali in modo umano ma è stato tutto inutile. Le autorità cinesi hanno ordinato la totale rimozione degli animali randagi da Pechino entro fine giugno: gli atleti olimpici non devono vederne nemmeno uno. I cinesi ci tengono molto a fare bella figura!
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647648649650651

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.