**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

3.7.2007

In pensione ed in vacanza

Del dottor Emanuele Minetti veterinario in Milano e dirigente dell'ANMVI
Se si va in vacanza per periodi brevi è meglio lasciare il gatto in casa PROPRIA con una persona di fiducia addetta al cibo ed alla cassetta, in grado di capire eventuali problemi.di salute e di toccarlo per carezze e coccole e per pettinarlo. Per cani e gatti, non prenotare all' ultimo minuto e scegliere sia su consiglio del veterinario e/o informandosi anche da conoscenti fidati; è meglio fare prima di lasciare l'animale per lunghi periodi almeno due giorni di prova. E' importante portare il proprio animale direttamente alla struttura prescelta in precedenza visitata, senza intermediari, perché occorre sapere in quali condizioni verrà tenuto. La pensione piu' affidabile e' quella dove si puo' entrare senza preavviso per fare visita all'animale. Evitare “appartamenti pensione” dove e' impossibile una disinfezione accurata. Anche per il gatto è meglio una gabbia di 1,5 metri quadri, con possibili saliscendi e area separata per la toilette, per il rischio contagio: e' una questione di sicurezza sanitaria'. Ed e' sempre bene lasciare un contatto reperibile.Per le VACCINAZIONI:: nel gatto meglio fare il richiamo della trivalente, se va all'aperto ed in pensione per lunghi periodi anche con la leucemia felina. Per il cane è bene optare per vaccinazioni complete anche di parainfluenza e leptospirosi. Se si porta l'animale con se attenzione al passaporto sanitario per espatriare (cane, gatto, furetto), da richiedere alla Asl veterinaria di appartenenza, che sostituisce i certificati di buona salute, rilasciato dopo l'applicazione del microchip e l'iscrizione all'anagrafe regionale, ed alla vaccinazione per la rabbia. Non in tutti i paesi le norme per introdurre gli animali sono uguali, quindi è indispensabile informarsi con alcuni mesi di anticipo.E' opportunopoi prepararsi una lista, anche tramite l'aiuto del proprio veterinario, su strutture sanitarie nel luogo di villeggiatura in caso di emergenza.

2.7.2007

Stop pellicce di cane e gatto

STOP PELLICCE DI CANE E GATTO

COMUNICAZIONE DELL'ANMVI Associazione nazionale medici veterinari italiani

Il parlamento ha finalmente approvato il regolamento che vieta la commercializzazione, l'importazione e l'esportazione di pellicce di cani e gatti e di prodotti che le contengono. Il regolamento sarà d'applicazione a partire dal 31 dicembre 2008 per questa data gli stati membri dovranno informare la Commissione dei metodi analitici che utilizzano per identificare la specie d'origine delle pellicce, notificare le norme adottate in materia di sanzioni applicabili in caso di violazione del regolamento e prendere i provvedimenti necessari per la loro applicazioni.
La Commissione dovrà presentare una relazione sull'attuazione del regolamento che dovrà essere resa accessibile al pubblico, entro due anni dalla sua applicazione.

FRASE FAMOSA:non c'è miglior psichiatra al mondo di un cane che ti fa le feste. Firmato ANDREY ROONEY

29.6.2007

Primo ospedale per loro

Il primo pronto soccorso pubblico per cani e gatti nascerà a Padova e sorgerà all'interno del campus universitario dell'Agripolis, a Legnaro in provincia di Padova.
La struttura disporrà di dieci posti letto per animali che necessitano di un'assistenza veterinaria particolare.
Il centro dell'Agripolis di Legnaro in realtà svolge già in day ospital accogliendo annualmente 3.500 pazienti speciali, animali d'affezione come cani, gatti ma anche d'allevamento come cavalli mucche, maiali.
I pazienti a 4 zampe qui possono essere seguiti con competenza e macchinari all'avanguardia per problemi che vanno dall'ortopedia alla neurologia, dall'oculistica alla dermatologia.
Pensate che per la ristrutturazione degli edifici del primo ospedale veterinario, l'università ha già stanziato 150 mila euro.

28.6.2007

La sardegna e la tassa sui cani

L'Abbiamo sentito tutti: in Sardegna i proprietari dei cani potrebbero essere costretti a pagare 20 euro all'anno per ogni cane non sterilizzato.
L'assessore regionale alla sanita Nerina Dirindin ha precisato che Nessuna decisione politica è stata ancora adottata. Ma è bastato un vago riferimento alla bozza in lavorazione per scatenare malcontento.
L'obiettivo sarebbe ridurre i costi del randagismo dato che i randagi sono più di 23 mila.Ci sono poi 220 mila cani con un proprietario. Se ogni proprietario paga 20 euro si arriva quasi a equilibrare le spese di gestione dei canili e si possono impiegare altri fondi per le adozioni e le sterilizzazioni.
Ma l'ENPA della regione Sardegna è assolutamente contraria.
Pensate che solo i cani pastore che custodiscono le greggi sono almeno 40 mila e, se questa tassa verrà approvata hanno minacciato di portare i loro “amici a 4 zampe” davanti alla sede della Regione.
Staremo a vedere e vi terremo informati. E' tutto, per approfondimenti www.prontofido.net
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.