**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

11.6.2007

Le vaccinazioni: il gatto

Bisogna sensibilizzare i proprietari sull'importanza di una vaccinazione sempre più mirata e personalizzata per il cane e il gatto e rafforzare il ruolo del Veterinario come referente unico e insostituibile della salute animale.
Non tutti gli animali sono uguali, quindi è importante poter scegliere un protocollo vaccinale il più possibile adeguato alle esigenze del singolo animale e del suo proprietario.
Prendiamo in esame per primo il gatto: Lo stile di vita di un soggetto che vive isolato in casa e quello di un animale che ha contatti frequenti con altri gatti sono infatti molto diversi ed espongono gli animali in modo differente ai diversi rischi di infezione. La scelta della protezione più indicata per ciascun gatto si deve quindi basare sui diversi fattori coinvolti: stile di vita, ambiente di residenza (urbano o rurale), età, stato generale di salute, senza trascurare le esigenze del proprietario. Non esiste un unico protocollo da seguire ma livelli diversi di protezione sulla base come detto del rischio epidemiologico.
EMANUELE MINETTI Medico Veterinario a Milano

8.6.2007

Perche' cani e gatti perdono tanto pelo dal veterinario?

E' un fenomeno che deriva fondamentalmente dalla paura, dall'agitazione e anche dallo stress provato dal nostro amico nel momento in cui si trova sul “lettino” del medico veterinario.
La stimolazione delle ghiandole surrenali porta all'abbondante secrezione di adrenalina che è responsabile di diversi sintomi: il battito cardiaco accelera, aumenta l'attività delle ghiandole sudoripare e infine avviene la caduta dei peli morti.
Qualche cosa di analogo capita anche a noi quando siamo in ansia, ci sudano le mani, ci sembra di sentire il cuore in gola e come si suol dire si rizzano i capelli o i peli del corpo.
E' tutto. Se avete qualche domanda curiosa o qualche perché da sottoporci scrivete a prontofido@radiomontecarlo.net e i nostri esperti saranno pronti a rispondervi. Baci

7.6.2007

Autorizzata vendita di avorio al giappone

dalla Conferenza dell'ONU sul commercio internazionale di specie in pericolo, la CITES tre paesi africani sono stati autorizzati a vendere 60 tonnellate di avorio al Giappone che è uno dei principali paesi consumatori di questa sostanza.
I paesi sono il Sud Africa, la Namibia e lo stato del Botswana con l'impegno della Cites a monitorare attentamente la caccia di frodo agli elefanti.
Ma, secondo gli ambientalisti, anche se considerata una tantum, finirà per stimolare il mercato nero dell'avorio mettendo in grave pericolo le popolazioni africane di elefanti.
Già nel 1997 dopo la decisione di un'altra vendita una tantum di 50 tonnellate di avorio da Botswana, Namibia e Zimbawe, la domanda di avorio sul mercato nero aumentò creando gravi danni.
Per alleggerire l'atmosfera vi regalo una frase spiritosa:
CHIUNQUE NON SA CHE SAPORE ABBIA IL SAPONE, NON HA MAI LAVATO UN CANE” FRANKLIN JONES.

6.6.2007

Sfruttare gli animali e' un business da 3 miliardi

Dagli ultimi risultati del rapporto Zoomafia 2007 della LAV emerge che lo sfruttamento illegale degli animali rende alla criminalità organizzata circa 3 miliardi di euro l'anno.
Nel rapporto della LAV è sottolineato che se fino a poco tempo fa la vera emergenza erano i combattimenti, adesso c'è quella delle corse ippiche clandestine che rende circa 1 miliardo l'anno.
E poi ci sono i furti di animali di allevamento, pensate ogni anno sono coinvolti circa 100 mila capi di bestiame.
Esistono anche i reati di bracconaggio, traffico di fauna esotica protetta e poi il business legato ai cani in arrivo dai paesi dell'est, ogni anno vengono importati illegalmente in Italia 30 mila cuccioli, poi c'è il business della gestione dei canili lager e sui randagi che rende circa 500 milioni di euro l'anno.
Dopo questo elenco di orrori vorrei chiudere con la frase di un grandissimo uomo, un uomo che rispettava ogni essere vivente: dal più grande al più infinitamente piccolo:
LA GRANDEZZA DI UNA NAZIONE E IL SUO PROGRESSO MORALE POSSONO ESSERE GIUDICATI DAL MODO IN CUI TRATTA GLI ANIMALI.
MAHATMA GANDHI.



Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.