**
Torna indietro

Il magazine degli animali

In onda su Radiomontecarlo tutti i giorni alle ore 14,45.

Tutti gli argomenti già trattati

18.4.2016

Micio poco affettuoso. Meglio una compagna?

Alla pagina del veterinario di prontofido@prontofido.net Paola ha scritto: “Ho un gatto di 5 anni tigrato rosso molto giocherellone ma non molto affettuoso. Essendo fuori casa gran parte della giornata pensavo di prendere una micina che gli facesse compagnia.
E' meglio un cucciolo o posso anche provare con una micia della sua età?” Risponde il dottor Emanuele Minetti medico veterinario a Milano e collaboratore storico di Prontofido.
"La decisione di mettere due gatti nello stesso spazio può essere tanto positiva quanto negativa, e questo per ambedue.
Tralasciando le ovvie considerazioni di ordine medico (evitare di portare a casa gatti non testati per le malattie infettive e negativi di sicuro, non sverminati, non vaccinati, non trattati per i parassiti esterni, eccetera) dobbiamo anche cercare di stare dalla loro parte.
Quindi se lei sta pensando ad un nuovo animale per cambiare ed addolcire il carattere di quello che già vive con lei non penso sia una scelta ottimale che parte dalla visione "gattesca" della situazione. Si deve infatti sempre pensare al benessere dei gatti senza umanizzarli e senza definire sofferenze da colmare (solitudine) che probabilmente non esistono affatto.
Quindi cercare una soluzione ad un problema che magari non c'è coinvolgendo un'altro gatto ad oggi sconosciuto mi pare azzardato. Infatti le cose potrebbero anche peggiorare e manifestarsi dei reali problemi di convivenza.
Se invece vuole adottare un'altro gatto per fare del bene la cosa mi piace di più, e se poi per caso andranno d'accordo, se si vorranno bene, se stando insieme sarann più affettuorsi e sereni sarà un di più rispetto al dare una nuova vita ad un animale senza futuro.
Come vede le cose non sono facili come magari sembra all'inizio.
Cari saluti
Dr Emanuele Minetti - Milano"

15.4.2016

Protetti durante il trasporto

«La protezione degli animali durante il trasporto prevista dal diritto dell'Ue non cessa alle frontiere esterne dell'Unione». Lo sostiene una sentenza pubblicata dalla Corte di giustizia europea a Lussemburgo, di particolare importanza in quanto garantisce il benessere degli animali fino al luogo di destinazione nei Paesi terzi.
È un organo giurisdizionale tedesco che ha posto la domanda pregiudiziale alla Corte Ue su una controversia che vede le autorità pubbliche negare ad una società tedesca lo sdoganamento di una partita di bovini destinati all'Uzbekistan (7mila km). Il giornale di viaggio non prevedeva alcun punto di riposo e di trasferimento per la parte del percorso che si sarebbe svolto, durante circa 146 ore, nel territorio di Paesi terzi.
Per i giudici europei invece, «affinché il trasporto che comporta un lungo viaggio di equidi, bovini, ovini, caprini e suini possa essere autorizzato dall'autorità competenti del luogo di partenza, il giornale di viaggio deve mostrare che il trasporto rispetterà, in particolare, gli intervalli di abbeveraggio e di alimentazione nonché la durata dei periodi di viaggio e di riposo». Qualora il giornale di viaggio non risponda a questi requisiti, l'autorità può esigere una modifica delle modalità di svolgimento del trasporto.

14.4.2016

Stop scimmiette ridicolizzate

Le scimmiette spesso finiscono negli scatti dei turisti, gli umani sorridono mentre queste vengono costrette da addestratori improvvisati a esibirsi nei modi più innaturali come andare su una bicicletta o ballando. Quasi sempre tenute alla catena e ridicolizzate con abiti improponibili o maschere con il viso da bambole e da clown. Tutto questo accade in molti Paesi del sud-est asiatico. Ma adesso finalmente, almeno in Indonesia, c'è chi ha dichiarato guerra a questi sfruttatori.
Il governatore di Giacarta infatti ha deciso di vietare tutte queste forme di intrattenimento nelle strade della capitale indonesiana. Show improvvisati che, tra l'altro, distraggono gli automobilisti locali creando ulteriori rallentamenti del traffico.
Il divieto di “usare” le scimmiette entrerà in vigore tra qualche mese, ma intanto la polizia ha già iniziato a razziare i quartieri e confiscare gli animali. Il governatore+ ha detto che risarcirà i proprietari degli animali e questi ultimi riceveranno cure adeguate prima di essere inviate a uno zoo che dovrà prendersene cura.
Bella notizia quest'oggi. E dal magazine degli animali è tutto.

13.4.2016

Il linguaggio dei pinguini

Anche i pinguini hanno un loro particolare linguaggio. Lo hanno scoperto ricercatori dell'Università di Torino guidati da Livio Favaro studiando il pinguino del Capo specie che vive sulle coste del Sudafrica e della Namibia. Il piccolo pinguino africano, una specie minacciata di estinzione, ha ben sei tipi di vocalizzazione, con i quali esprime vari sentimenti tra i quali «fame», «rabbia» e «solitudine».
Delle sei vocalizzazioni, quattro sono esclusive degli esemplari adulti, mentre due appartengono agli animali più giovani e ai pulcini. Analizzando i vocalizzi di un gruppo di pinguini in cattività, hanno scoperto che i pinguini adulti hanno un particolare tipo di suono per esprimere il «distacco» e il «senso di isolamento», vocalizzi che sono stati chiamati «grida di contatto». Suoni che sono differenti da quelli che invece utilizzano nel corso di confronti o lotte con gli altri esemplari. Suoni che sono ancora diversi da quelli espressi durante l'accoppiamento o quando la coppia forma un «duetto» nel corso della nidificazione.
I più piccoli, invece, esprimono i loro vocalizzi legati soprattutto alla domanda di cibo. Per la cronaca la ricerca è durata 104 giorni, durante i quali la squadra di ricercatori ha registrato una serie di video dei 48 pinguini presenti allo zoo di Torino. La ricerca è stata pubblicata sulla rivista scientifica specializzata PlosOne
Pagina  123456789101112131415161718192021222324252627282930313233343536373839404142434445464748495051525354555657585960616263646566676869707172737475767778798081828384858687888990919293949596979899100101102103104105106107108109110111112113114115116117118119120121122123124125126127128129130131132133134135136137138139140141142143144145146147148149150151152153154155156157158159160161162163164165166167168169170171172173174175176177178179180181182183184185186187188189190191192193194195196197198199200201202203204205206207208209210211212213214215216217218219220221222223224225226227228229230231232233234235236237238239240241242243244245246247248249250251252253254255256257258259260261262263264265266267268269270271272273274275276277278279280281282283284285286287288289290291292293294295296297298299300301302303304305306307308309310311312313314315316317318319320321322323324325326327328329330331332333334335336337338339340341342343344345346347348349350351352353354355356357358359360361362363364365366367368369370371372373374375376377378379380381382383384385386387388389390391392393394395396397398399400401402403404405406407408409410411412413414415416417418419420421422423424425426427428429430431432433434435436437438439440441442443444445446447448449450451452453454455456457458459460461462463464465466467468469470471472473474475476477478479480481482483484485486487488489490491492493494495496497498499500501502503504505506507508509510511512513514515516517518519520521522523524525526527528529530531532533534535536537538539540541542543544545546547548549550551552553554555556557558559560561562563564565566567568569570571572573574575576577578579580581582583584585586587588589590591592593594595596597598599600601602603604605606607608609610611612613614615616617618619620621622623624625626627628629630631632633634635636637638639640641642643644645646647

Se volete comunicare con noi scrivete alla redazione di prontofido.